Sansepolcro, Pd-InComune sull'ordinanza "anti-accattonaggio": "Inutile e dannosa"

"Si tratta di un'ordinanza inutile e dannosa - dichiara Laurenzi - inutile perché fare accattonaggio non è reato nel territorio italiano, ma soprattutto perché gli atti molesti sono sempre perseguibili, senza bisogno di ordinanze. Per stroncare...

andrea-laurenzi

"Si tratta di un'ordinanza inutile e dannosa - dichiara Laurenzi - inutile perché fare accattonaggio non è reato nel territorio italiano, ma soprattutto perché gli atti molesti sono sempre perseguibili, senza bisogno di ordinanze. Per stroncare ogni forma di racket, basta sollecitare le forze dell'ordine a monitorare quelle forme di sfruttamento che portano le persone a mendicare per strada, garantendo un facile guadagno a chi gestisce il tutto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Inoltre, questa ordinanza dobbiamo ricordarlo ha durata limitata fino a fine ottobre poi esaurirà i suoi "effetti".

È dannosa - prosegue il capogruppo Pd-InComune - perché genera aspettative che non verranno mai soddisfatte, proprio perché lo strumento e le finalità non lo permettono andando soltanto a parlare alla pancia delle persone e rischiando di inasprire la convivenza tra i cittadini. In un momento in cui andrebbero incentivate riflessioni e approfondimenti questa amministrazione sceglie, come sempre, la strada del facile consenso. Smettiamola di andare dietro a forme propagandistiche chiaramente inefficaci, spinte dalla Lega Nord e da una maggioranza che ha preso derive populiste connotate fortemente a destra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento