Politica

Sanità e Ambiente nel Pd regionale, la sfida di Ralli. Al comune di Arezzo: "Non si sospenda, ma si rafforzi il sostegno alla famiglia"

"Il Pd ha bisogno di una profonda riflessione sui temi dei servizi sociali e pubblici, nei confronti della popolazione, penso a questa società sempre in mutamento, alla parziale ripresa, ma anche alla forte precarietà che vivono i cittadini sia in...

consiglio-comunale-luciano ralli

"Il Pd ha bisogno di una profonda riflessione sui temi dei servizi sociali e pubblici, nei confronti della popolazione, penso a questa società sempre in mutamento, alla parziale ripresa, ma anche alla forte precarietà che vivono i cittadini sia in campo economico, che sociale e che infine familiare."

E' questo uno dei temi a cui tiene particolarmente Luciano Ralli, capogruppo del Pd in consiglio comunale, ma soprattutto adesso responsabile Salute e Ambiente per il partito regionale. Una nomina, arrivata mercoledì pomeriggio direttamente dal segretario Dario Parrini, giunta alle battute finali della ufficializzazione dei candidati alla segreteria provinciale di Arezzo. E che ha indotto Ralli ad abbandonare la corsa, in favore di Albano Ricci.

Nel momento in cui si stava decidendo il futuro della segreteria provinciale - spiega Ralli - è arrivata la nomina dalla segreteria regionale, un incarico che riguarda due temi, salute e ambiente, che a me sono particolarmente cari. E il ruolo che andrò a ricoprire risulta incompatibile con quello di segretario provinciale, perciò mi sono fatto da parte.

Contestualmente, aggiunge il capogruppo Pd in consiglio, è arrivata anche un'intesa con lo sfidante Ricci su alcune tematiche fondamentali, che avevano spinto Ralli a mettersi in gioco.

Nel frattempo ci sono stati alcuni aspetti programmatici che sono stati recepiti dal candidato unitario Ricci. E tra questi c'è la politica delle alleanze del centrosinistra: secondo me è fondamentale lavorare per ricostruire alleanze a sinistra, anche a livello locale. E ci sono alcuni temi, come quello ambientale, che devono tornare al centro del dibattito del Pd.

Ralli conclude spiegando come siano fondamentali altri aspetti per il futuro del Pd aretino.

Il Pd dovrà inoltre portare avanti con forza le proprie politiche scommettendo sulla legalità e sulla trasparenza, combattendo, ad esempio, le infiltrazioni mafiose nel nostro territorio.

Ralli guarda dentro al proprio partito, ma non solo. Due aspetti in particolare ci tiene a sottolinearli facendo appello al Comune di Arezzo, alla giunta Ghinelli:

"Il servizio di sostegno alla genitorialità dello Spazio Famiglia viene sospeso? Ovviamente non siamo d'accordo, abbiamo chiesto chiarimenti in consiglio con alcune interrogazioni, perché siamo convinti che invece debba essere potenziato, si occupa di un disagio grave che riguarda molte persone e i figli di coppie che si stanno vivendo con difficoltà una separazione. Come rafforzarlo? Nel distretto allargato a 23 comuni con professionalità che arrivino anche dagli altri enti e soprattutto con la Asl."

Sostegno alla famiglia quindi anche attraverso le politiche rivolte all'educazione dei più giovani:

"Attendiamo iniziative concrete anche per contrastare il disagio giovanile, per adesso abbiamo visto solo azioni di repressione, mentre nulla è stato fatto in tema di prevenzione a livello locale per uso di droghe e alcol nei ragazzi."

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità e Ambiente nel Pd regionale, la sfida di Ralli. Al comune di Arezzo: "Non si sospenda, ma si rafforzi il sostegno alla famiglia"

ArezzoNotizie è in caricamento