Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Riorganizzazione dei pronto soccorso, De Robertis: "Processo virtuoso a beneficio degli utenti"

Lucia De Robertis, vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana commenta le novità illustrate oggi in conferenza stampa dall'assessore toscano al diritto alla salute Stefania Saccardi, in merito alla riorganizzazione dei Pronto soccorso...

Lucia De Robertis, vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana commenta le novità illustrate oggi in conferenza stampa dall'assessore toscano al diritto alla salute Stefania Saccardi, in merito alla riorganizzazione dei Pronto soccorso della Toscana.

Il processo di riorganizzazione delle prestazioni nei pronto soccorso ospedalieri varato dall'Assessore Saccardi con la delibera 806 del 24 luglio, è un grande segnale di innovazione in uno degli aspetti più delicati dell'assistenza sanitaria regionale, quello dell'accesso alle cure ospedaliere, usato spesso in alternativa ai servizi territoriali come medici dimedicina generale, unità di cure primarie, case della salute.

Le linee di indirizzo varate dalla regione prevedono l'immediatezza di intervento in caso di deterioramento rapido delle funzioni vitali, l'attesa di un massimo di sessanta minuti in presenza di un rischio minore ma comunque serio di deterioramento delle stesse, di centoventi minuti per i casi classificabili come urgenza minore, di quattro ore per le prestazioni non urgenti.

Un risultato straordinario raggiungibile attraverso un ripensamento della stessa attività di presa in carico, dovere , attraverso un massiccio intervento formativo ed un potenziamento delle equipe di valutazione delle condizioni di salute del paziente, diventa possibile avviare il percorso clinica già in sede di valutazione del bisogno.

Il pronto soccorso è, lo sappiamo, un luogo di primo accesso al sistema sanitario, in situazione di massimo bisogno reale o percepito dal paziente. Dalla sua funzionalità dipende il grado di soddisfazione del cittadino per la sanità. Questo processo attivato dall'Assessore Saccardi ha in sé gli strumenti per generare un processo virtuoso, a beneficio del paziente e degli operatori del sistema, soprattutto quelli in prima linea che spesso si trovano, non per loro responsabilità, a dover fronteggiare la rabbia dei cittadini per le lunghe attese. Tutti gli attori del sistema sanitario sono chiamati, ora, ad accompagnare la migliore realizzazione di questo straordinario progetto, capace davvero di far fare un nuovo grande salto di qualità e di efficienza alla sanità toscana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riorganizzazione dei pronto soccorso, De Robertis: "Processo virtuoso a beneficio degli utenti"

ArezzoNotizie è in caricamento