Prc su Coingas: "Necessario un passo indietro di Merelli"

"Ci aspettiamo che le opposizioni presenti in consiglio comunale facciano finalmente il loro dovere"

E' il Partito di Rifondazione Comunista ad intervenire all'indomani dello scandalo che ha travolto Arezzo e Coingas.
La vicenda giudiziaria ora in atto, vede in tutto 5 indagati tra cui anche l'assessore comunale della giunta Ghinelli, Alberto Merelli. 

"L’inchiesta della magistratura aretina sulle consulenze gonfiate della Coingas è alle prime battute e non sta a noi sostituirci alla giustizia che deve incontrare da parte del comune di Arezzo e delle sue partecipate  la piena e totale collaborazione.

Politicamente esce fuori invece un quadro allarmante dove il comune di Arezzo  non sembra aver esercitato con pienezza i suoi doveri di controllo sull’operato dei propri nominati in questa azienda pubblica. Le intercettazioni evidenzierebbero un uso disinvolto della cosa pubblica al fine di favorire interessi privati cosa che avrebbe dovuto essere evitata dal pieno esercizio delle prerogative d’indirizzo e controllo che la legge mette in capo all’amministrazione comunale. Per questo riteniamo opportuno che l’assessore competente faccia un passo indietro restituendo le proprie deleghe al sindaco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Il sindaco Ghinelli non può disconoscere  la responsabilità politica che gli deriva da essere lui ad aver nominato i dirigenti Coingas e deve dire al consiglio comunale non solo cosa pensa di questo uso disinvolto della macchina pubblica,  ma anche quali provvedimenti intenda assumere nei confronti dei responsabili. 

Infine ci aspettiamo che le opposizioni presenti in consiglio comunale facciano finalmente il loro dovere,  chiedendo l’immediata convocazione del consiglio stesso e incalzando sindaco e giunta in merito alle loro responsabilità politiche.

Ricordiamo come il ruolo attivo dei consiglieri comunali dell’opposizione – di cui allora facevano parte anche tre consiglieri del Prc – fu determinante nel portare alla luce lo scandalo di Variantopoli e nel produrre la fine anticipata dell’esperienza del centrodestra alla guida della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • Covid, Asl: "Si semplifica la complicata vita del positivo e del contatto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento