menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rischio idrogeologico. M5S: "Investimenti per 28,3 milioni di euro per la Toscana"

I fondi saranno ripartiti tra le 25 operazioni in programma nelle province di Firenze, Livorno, Siena, Pisa, Lucca, Grosseto, Arezzo, Pistoia e Massa-Carrara

Il primo stralcio del piano nazionale per la mitigazione del rischio idrogeologico, il ripristino e la tutela ambientale prevede l’arrivo di 315 milioni di euro in tutta Italia, denari destinati ai 263 interventi ritenuti urgenti.

"La nostra regione – sottolinea la deputata M5S Chiara Gagnarli – riceverà 28,3 milioni di euro, quarta regione in Italia per volume di soldi investiti dopo Piemonte, Veneto e Lombardia. I fondi saranno ripartiti tra le 25 operazioni in programma nelle province di Firenze, Livorno, Siena, Pisa, Lucca, Grosseto, Arezzo, Pistoia e Massa-Carrara.
Un’altra promessa mantenuta. Inalmente non si parla più di interventi che seguono i disastri ma di prevenzione e manutenzione, fondamentali per proteggere il nostro territorio, tanto bello quanto fragile, e per creare lavoro grazie a opere utili per tutti i cittadini.
Si tratta di un primo stanziamento, a cui seguiranno molti altri, così da completare il ProteggItalia che prevede, nel triennio 2019-21, un investimento pubblico di dieci miliardi e 853 milioni di euro per tutto il Paese". 

Tra gli interventi previsti, in particolare nel territorio provinciale di Arezzo vi sono la realizzazione di una cassa di espansione sul Borro Valdilago a Montevarchi in località Levanella, (1,35 milioni di euro) e la mitigazione del rischio idraulico del bacino del Borro di Rantigioni, nel comune di Castelfranco di sopra in località Faella (1,34 milioni di euro).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento