Regolamento per il decoro del centro storico, i Popolari: "Carenze e contraddizioni"

Il recente "Regolamento per la tutela e il decoro del centro storico" evidenzia alcune contraddizioni e carenze dell'attuale amministrazione comunale. A sostenerlo sono i Popolari per Arezzo che, in passato, avevano già richiesto una limitazione...

Popolari per Arezzo - Massimo Soletti-2

Il recente "Regolamento per la tutela e il decoro del centro storico" evidenzia alcune contraddizioni e carenze dell'attuale amministrazione comunale. A sostenerlo sono i Popolari per Arezzo che, in passato, avevano già richiesto una limitazione al proliferare di call-center, self-service o sale giochi per tutelare il decoro urbano e che, di conseguenza, apprezzano e condividono i contenuti della norma votata nel corso dell'ultimo consiglio comunale. Allo stesso tempo, l'associazione evidenzia come alcuni aspetti del regolamento siano incoerenti con le politiche attuate nell'ultimo biennio che non sono state in grado di valorizzare turisticamente il centro storico, di farne conoscere il patrimonio artistico e culturale, o di proporre eventi volti a promuovere l'aretinità. Il regolamento è stato infatti varato anche per migliorare l'esperienza del visitatore attraverso le tipicità e le tradizioni locali, ma questa volontà cozza con alcuni dei principali eventi organizzati ad Arezzo come il mercato tirolese o il mercato internazionale che di aretino hanno ben poco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento