Una raccolta firme contro lo Ius Soli, l'iniziativa della Lega Nord Valtiberina

Contro lo Ius Soli la sezione valtiberina della Lega Nord organizza una giornata di raccolta firme con tanto di gazebo. L'appuntamento è per domani in piazza Torre di Berta a Sansepolcro. "La sezione Lega Nord Valtiberina porta il proprio...

Sansepolcro_vista

Contro lo Ius Soli la sezione valtiberina della Lega Nord organizza una giornata di raccolta firme con tanto di gazebo. L'appuntamento è per domani in piazza Torre di Berta a Sansepolcro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La sezione Lega Nord Valtiberina porta il proprio contributo all’iniziativa organizzata su tutta Italia dal nostro movimento politico contro lo Ius Soli - fanno sapere dal partito - raccoglieremo le firme dei cittadini per opporci all’approvazione di questa legge ormai tristemente nota. Mentre esponenti politici di rilievo come Graziano Del Rio proclamano scioperi della fame a favore, noi raccoglieremo la voce di tutti quei cittadini che sono contrari al regalo della cittadinanza. Saremo questo Sabato in Piazza Torre di Berta a Sansepolcro, dalle ore 10 alle ore 12, per fornire spiegazioni sugli effetti di questa legge scellerata, in un momento di forte emergenza sotto diversi punti di vista: fenomeni migratori incontrollati, squilibrio fra agevolazioni fra cittadini italiani e stranieri, forte crisi economica. La nostra iniziativa non sarà isolata, in quanto i militanti della nostra sezione organizzeranno nei comuni limitrofi, a breve, altre iniziative di raccolta firme. Siamo convinti di dover impedire con tutti i mezzi l’approvazione di questa legge, credendo che la cittadinanza sia una certificazione di avvenuta integrazione, e non un mezzo con cui integrarsi; dobbiamo valorizzare il concetto di cittadinanza, che la normativa italiana già disciplina, concedendo ogni anno un alto numero di cittadinanze a cittadini di altri paesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

  • Comunali 2020: liste, candidati, sezioni e voti: tutte le preferenze espresse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento