Qualche doppione e profili abbandonati. I social della giunta: vince facile Marcello Comanducci

Un po' di confusione, qualche profilo abbandonato, ma anche tanta attività sui principali social network. Abbiamo sbirciato ampiamente tutti quelli che riguardano i componenti della giunta del Comune di Arezzo, sindaco, vicesindaco e assessori...

ghinelli-bilancio-mesegiunta

Un po' di confusione, qualche profilo abbandonato, ma anche tanta attività sui principali social network. Abbiamo sbirciato ampiamente tutti quelli che riguardano i componenti della giunta del Comune di Arezzo, sindaco, vicesindaco e assessori. Molti usano i social per promuovere la propria attività amministrativa, altri mantengono un profilo basso e personale.

La prima menzione speciale è sicuramente per l'assessore Marcello Comanducci: un profilo Facebook personale con 3.946 amici, promuove la città, la Fiera Antiquaria e i suoi grandi eventi come la Città del Natale e Back in Time, i post istituzionali si mischiano a quelli legati alla famiglia, agli amici e all'attività lavorativa che ogni tanto compaiono. Su Instagram colleziona 167 post, 4.732 follower e segue 3.420 profili. Ovviamente presente anche su Twitter dove ha 299 post, ma l'ultimo è di ottobre 2017, ha 1.069 follower e 528 following. Complice anche la sua professione altamente tecnologica è il migliore della giunta.

Il primo cittadino è molto attivo sui social network, ma c'è ancora qualcosa da registrare, ha un profilo personale, ma anche due pagine fan e questo può portare un po' di confusione. Se nel profilo conta 4.952 amici ed è aggiornato alla festa di capodanno a teatro, la prima pagina che si incontra ha 5.537 mi piace, ma è ferma a marzo scorso, quando presentò due manifesti storici proprio al Petrarca, la seconda pagina ha meno mi piace, 3.238 e l'ultimo post è del 14 agosto sulla rissa di Saione.

Due anche i profili Instagram, il primo è Sindaco Ghinelli, non ha nessun post, ha 352 follower e 49 persone seguite. Poi abbiamo trovato un Aleghinelli, senza foto, con 0 post, 584 follower e 35 profili seguiti. Da gennaio 2017 Alessandro Ghinelli è iscritto anche a Twitter, dove ha cinguettato 75 volte, l'ultima volta per il capodanno in musica al Petrarca, ha 110 follower e segue 16 profili.

Il suo vice Gianfrancesco Gamurrini appare più ordinato. Ha un profilo personale su Facebook e su Instragram. Nel primo caso troviamo 3.494 amici e molti post relativi all'amministrazione, alla manutenzione e al verde pubblico in particolare, ma anche al suo tempo libero, l'ultimo è del giorno dell'Epifania dall'oratorio di San Leo. Su Instagram c'è Gamagian con 27 post fotografici che lo ritraggono anche mentre suona la chiarina nel gruppo degli Sbandieratori della Giostra del Saracino. Appare abbandonato invece il profilo Twitter dove l'ultimo post è dell'agosto del 2016, con 6 tweet aveva racimolato 36 follower ed oltre a Jovanotti aveva scelto di seguire Barak Obama e il Dalai Lama.

Sdoppiamento di profilo anche per Lucia Tanti. Nel primo appare con la foto profilo insieme a Stefano Mugnai e in copertina con il sindaco, ha 4.993 amici, e l'ultimo post è la condivisione del logo di Forza Italia con Berlusconi presidente. Nel secondo, creato nel gennaio 2016, lei appare in una foto di qualche anno fa, conta 386 amici, ma vi si trovano solo post prodotti da altri dove Lucia è stata taggata. Non ha un profilo Twitter, ma ne ha aperto uno su Instagram dove però non è attiva, ha un solo post fotografico in compagnia di Ghinelli nel palco del giro d'Italia del febbraio 2017, avrebbe 7.171 follower e segue 1.683 profili.

Tiziana Nisini ha un profilo personale su faccia-libro dove si alternano post familiari a quelli legati all'amministrazione e alla vita politica nella Lega Nord, ma in particolare in questo periodo sono aumentati notevolmente quelli che riguardano lo sport dagli aggiornamento dall'Africa Eco Race fino alle tinte amaranto che l'assessore allo sport ha sposato e che le sono valsi numerosi tag da parte di giornalisti e tifosi che hanno seguito l'evolversi della crisi dell'U.S. Arezzo e l'arrivo del nuovo presidente Matteoni. La Nisini di Poggibonsi ha anche un profilo Twitter nato nel novembre 2012, ma fermo a marzo 2016, e un profilo Instagram abbastanza attivo con 86 post, 1212 follower e 236 persone seguite.

Infine ci sono gli ultimi tre assessori, i meno social tra tutti, Alberto Merelli, Barbara Magi e Marco Sacchetti. Usano Facebook in maniera molto personale, le attività istituzionali appaiono solo se vengono taggati dai colleghi di giunta. Se Merelli posta foto anche delle riprese della sua trasmissione tv (quando non era in carica), la Magi non ha nemmeno un post scritto di suo pugno e la sua home è sommersa di pezzi condivisi da Cristiano Romani, l'ultima condivisione dell'assessore ai rifiuti è invece un post di Oscar Giannino su Virginia Raggi. Nessuno dei tre usa Twitter e Instagram.

Cittadini e colleghi che volete scrivere ai membri della giunta di Arezzo fate dunque attenzione a taggare il profilo giusto per interloquire con l'amministratore che cercate, almeno fino al momento in cui non sarà fatta un po' di pulizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento