Politica

Il professore D'Ettore al vice ministro Castelli: "Se fosse mia alunna, neanche un 18"

Il parlamentare aretino Felice Maurizio D'Ettore, protagonista durante i lavori della commissione Bilancio che si è riunita ieri. Di fronte ai parlamentari si è presentata la vice ministro pentastellata Laura Castelli, scelta da Di Maio per...

maurizio-d'ettore

Il parlamentare aretino Felice Maurizio D'Ettore, protagonista durante i lavori della commissione Bilancio che si è riunita ieri. Di fronte ai parlamentari si è presentata la vice ministro pentastellata Laura Castelli, scelta da Di Maio per lavorare insieme al ministro Tria.

Gaffe e imbarazzi avrebbero caratterizzato la seduta, per le risposte che la Castelli avrebbe fornito alle domande dei parlamentari tra cui appunto quelle del professore universitario D'Ettore che ad un certo punto le ha detto: "Se lei fosse mia alunna, non meriterebbe neanche un 18".

Anche nei corridoi del Transatlantico il capannello di deputati non parlava d'altro. "Ma chi ci ha mandato il governo, non sapeva di cosa parlava" ha commentato ancora D'Ettore. Insomma, esame di economia da rifare.

La seduta della commissione bilancio segue un'altra notizia che riguarda sempre il parlamentare eletto nel collegio di Arezzo. L'onorevole Maurizio D'Ettore è stato eletto vicepresidente della Giunta delle elezioni della Camera dei deputati, che si occupa di incompatibilità ed ineleggibilità di parlamentari. Un ruolo importante e di grande rilevanza nell'ambito dei lavori della Camera, dovrà infatti valutare ad esempio i casi che riguardano l'applicazione della legge Severino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il professore D'Ettore al vice ministro Castelli: "Se fosse mia alunna, neanche un 18"

ArezzoNotizie è in caricamento