Prodotti a chilometro zero nelle mense della Toscana

Una legge regionale sostiene l’introduzione, nei menù delle mense scolastiche, dei prodotti agricoli ed  agroalimentari a chilometro zero e un'altra che regola l’attività dell’enoturismo

Nuove importanti opportunità per l’agricoltura della provincia di Arezzo. “In Consiglio regionale – spiega la vicepresidente Lucia De Robertis – abbiamo approvato due importanti leggi a sostegno del sistema agricolo di qualità della Toscana, che avranno un sicuro positivo impatto per il comparto nel nostro territorio provinciale”.

Si tratta della legge che sostiene l’introduzione, nei menù delle mense scolastiche, dei prodotti agricoli ed  agroalimentari a chilometro zero e di quella che regola l’attività dell’enoturismo.

“La Regione – prosegue De Robertis - mette a disposizione 1 milione e mezzo di euro nel prossimo triennio per contribuire alla realizzazione di progetti presentati dai comuni o dai gestori delle mense scolastiche per introdurre nella refezione prodotti locali e per organizzare attività di informazione rivolte agli studenti e alle loro famiglie sulla loro salubrità. Si tratta di un aiuto concreto alla diffusione dei nostri prodotti del territorio, una concreta nuova opportunità per le nostre imprese agricole”.

“Per quanto riguarda, poi,  la disciplina dell’enoturismo – aggiunge la vicepresidente – abbiamo modificato la legge sull’agriturismo, per recepire la più recenti disposizioni nazionali che definiscono cosa sia l’enoturismo”.

Nell’enoturismo sono ricomprese tutte le attività di conoscenza del vino, espletate nel luogo di produzione, le visite nei luoghi di coltura, di produzione o di esposizione degli strumenti utili alla coltivazione della vite, la degustazione e la commercializzazione delle produzioni vinicole aziendali, anche in abbinamento ad alimenti, le iniziative a carattere didattico e ricreativo nell'ambito delle cantine.

“Con questa legge - conclude De Robertis - offriamo ai nostri operatori un quadro legislativo completo cui far riferimento per organizzare una nuova offerta che, vista il livello delle nostro produzioni vinicole, avrà sicuramente un forte successo, richiamando nuovo turismo di qualità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

  • Un aretino con Flavio Insinna all'Eredità su Rai Uno

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento