Politica

Ghinelli a processo, la sua lista civica lo blinda. Palazzo: "Stessa fiducia al sindaco, il tempo sarà galantuomo"

Dopo quello della vice sindaca Lucia Tanti arriva anche la difesa di Palazzo, sempre di OraGhinelli, nei confronti del sindaco che ha ricevuto il provvedimento di rinvio a giudizio nel processo Coingas-Estra

Simon Pietro Palazzo, immagine d'archivio

"Nessun timore ma anzi la stessa fiducia al nostro sindaco che era e resta per noi un valore unico per questa città. La Magistratura siamo convinti che farà il suo lavoro senza pressioni ma ci auguriamo che il tutto vada verso una celere conclusione. Quella che auspichiamo emerga è la verità e magari giunga anche la risposta ai tanti perché ad esempio una persona debba essere registrata per mesi, vedendosi lesi comunque i propri diritti di individuo prima ancora che di sindaco."

Dopo quella della vice sindaca Lucia Tanti arriva anche la difesa di Palazzo, sempre di OraGhinelli, nei confronti del sindaco che ha ricevuto il provvedimento di rinvio a giudizio nel processo Coingas-Estra. La presa di posizione è soprattutto politica e attacca l'opposizione che ne ha chiesto le dimissioni.

"Sembra inoltre stucchevole più di chi le propone - aggiunge Palazzo - discutere su eventuali dimissioni. Come più volte da noi sottolineato chi è la casa del falso moralismo, dell’assenza a livello locale del rispetto istituzionale non ha i requisiti per dare suggerimenti. Questi dirigenti di partito caratterizzati da giustizialismo ad intermittenza scrivono fiumi di parole contro Ghinelli ma si astengono bene dal proferire parola su inchieste ancora in corso inerenti infiltrazioni mafiose o altre inerenti arresti domiciliari per loro Sindaci o peggio per dirigenti storici collegati ad inchieste che indicano evasione fiscale per ‘solo’26 Milioni di euro. La città ha già scelto chiaramente nell’autunno 2020 chi doveva essere sindaco e se ancora non lo si accetta tutto ciò fa intravedere la somatizzazione di un forte disagio, caratterizzato da  attacchi sterili e pretestuosi  accompagnati da illazioni di poca sostanza ma il cui sintomo più evidente è l’amnesia cronica nei confronti delle tante problematiche politiche e giudiziarie che albergano in casa loro ad Arezzo, in Toscana ed in ambito nazionale.

In fine ci sia consentito ricordare che l’ unico sistema Arezzo che conosciamo è quello di un centrodestra unito aperto ai civici , sistema che ha fatto cadere tante roccaforti comunali e regionali di sinistra e che oggi si appresta ad essere applicato anche in città come Milano, Torino, Napoli e nella Capitale.  Questo il metodo Ghinelli che rivendichiamo e sosterremo sempre e che sembra gradito anche ai più . Il tempo è e sarà galantuomo."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghinelli a processo, la sua lista civica lo blinda. Palazzo: "Stessa fiducia al sindaco, il tempo sarà galantuomo"

ArezzoNotizie è in caricamento