rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Politica

Primarie Pd, affluenza in picchiata. In provincia dato dimezzato rispetto al 2013

Quasi la metà dei votanti rispetto al 2013. Quando le urne si sono chiuse, alle 20 di questa sera, nell'Aretino avevano espresso la propria preferenza per le primarie del Pd 17 600 persone, esattamente 49,9 per cento rispetto all'ultima tornata in...

Quasi la metà dei votanti rispetto al 2013. Quando le urne si sono chiuse, alle 20 di questa sera, nell'Aretino avevano espresso la propria preferenza per le primarie del Pd 17 600 persone, esattamente 49,9 per cento rispetto all'ultima tornata in cui il partito aveva indetto le elezioni per scegliere il leader. Sono passati 4 anni e all'epoca, per scegliere tra Bersani e Renzi, votarono in 35mila 264.

Oggi l'andamento è stato completamente diverso. E lo si è capito subito. Il primo parziale aggiornamento delle ore 12, relativo al solo il Comune di Arezzo, segnalava un'affluenza di 1491 persone. Già a per punto era chiaro di essere molto più indietro rispetto alle primarie 2013 (alle 12 l'affluenza fu di 2478 persone), mentre superava quelle per il sindaco (1447).

Nuovo aggiornamento alle 17, quando nel Comune di Arezzo si è arrivati a 2867 votanti. Il divario rispetto alle tornate precedenti, questa volta era ancora più pesante. Solo 12mila 33 elettori erano andati alle urne, mentre4 quattro anni fa, alla stessa ora, l'affluenza era più del doppio, ovvero 25mila 30 persone.

Un calo che si è avvertito soprattutto ad Arezzo, anche se il resto della provincia non ne è immune.

Lo sprint finale non poteva colmare la voragine. Le aspettative puntavano a 20mila votanti finali. Ma alla fine sono stati meno di 18mila.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pd, affluenza in picchiata. In provincia dato dimezzato rispetto al 2013

ArezzoNotizie è in caricamento