Polo Energia. FI replica a Dindalini: "Dichiarazioni senza contenuto"

Porta la firma di Francesco Conti, Jacopo Apa e Federico Scapecchi la replica del coordinamento Forza Italia alle recenti affermazioni del segretario provinciale del Pd Massimiliano Dindalini sul Polo dell'energia. Di seguito riportiamo in...

francesco-conti

Porta la firma di Francesco Conti, Jacopo Apa e Federico Scapecchi la replica del coordinamento Forza Italia alle recenti affermazioni del segretario provinciale del Pd Massimiliano Dindalini sul Polo dell'energia.

Di seguito riportiamo in forma integrale il loro commento.

La dichiarazione di Dindalini sul Polo dell'energia pone una questione che preoccupa ancor di più del contenuto stesso, praticamente assente. Sembra che il segretario del Pd negli ultimi anni abbia vissuto in un'altra città.

Ma dov'era lui negli ultimi nove anni di amministrazione di centro-sinistra? Forse avrà dimenticato che qualcuno faceva politicamente quadrare i conti della società di trasporti senese con l'avanzo di bilancio dell'ex Atam.

Sembra, da come parla, che i numerosi totem, leggi opere costose senza effetto, sorti come funghi sul territorio aretino siano opera di un'altra amministrazione. Pensiamo al teatro tenda, costruito già inutilizzabile, oppure alla pista per le biciclette di Sant'Andrea, inaugurata ed utilizzata pochissimo perché inutile anche per le società sportive. Pensiamo al parcheggio Mecenate, un costo per la società che lo gestisce e un balzello in più per gli aretini che intendono sostare anche per una semplice passeggiata in centro, costruito con la promessa di un servizio navetta alla fine mai realizzato.

Sembra che i comunicati di Dindalini siano scritti solo per coprire la totale assenza politica del suo partito nelle dinamiche aretine e per mascherare dall'opinione pubblica le sue ormai irreversibili divisioni e faide politiche interne. L'impressione è che questa sia una ulteriore pezza per sopperire alle mancanze dei consiglieri comunali del suo partito.

La verità è che Ghinelli sta dando una sterzata forte ad Arezzo e Forza Italia ha posto la sua responsabilità di partito di governo al servizio di questo cambiamento.

Le scatole vuote lasciate dal Pd finto renziano di Arezzo devono essere riempite di contenuti, ma non sempre e non a tutti i costi. Anche i poltronifici politici sono ormai terminati e questo probabilmente preoccupa coloro che facevano parte di quel sistema.

Questa è la diversità culturale che rimarca la netta differenza fra un'amministrazione che pensa agli aretini, e un'altra che pensa solo ai propri amici politici.

Francesco Conti – Coordinatore Comunale Arezzo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Jacopo Apa – Capogruppo consiliare Forza Italia

Federico Scapecchi – Vice-capogruppo consiliare Forza Italia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento