Politica Cortona

Piano Strutturale, le forze progressiste inviano un esposto al Garante Regionale

Pd, Psi, Prc, M5S, Cortona Civica lamentano la mancata partecipazione nella fase di adozione del Piano: "danno enorme alla nostra comunità"

Le forze progressiste cortonesi (PD, PSI, PRC, M5S, CC) inviano una segnalazione al Garante regionale riguardo la mancata partecipazione nella fase di adozione del Piano Strutturale.

"L’adozione prematura e senza alcuna condivisione del Piano Strutturale Intercomunale - si legge in una nota - sta continuando ad allarmare e preoccupare la cittadinanza e i professionisti del settore edilizio e urbanistico. Il Piano Strutturale dovrebbe essere l’occasione per un confronto continuo sui tanti aspetti che riguardano il nostro territorio (infrastrutture, servizi, tutela e valorizzazione di zone specifiche) e che soprattutto lo influenzeranno per i prossimi dieci anni.

Ad oggi, questa informazione e partecipazione è completamente mancata, arrecando un danno enorme alla nostra comunità: è per questo che abbiamo formalizzato una segnalazione/esposto al Garante Regionale dell’Informazione e della Partecipazione affinché, ai sensi della Legge regionale 65/2014, non sia consentita l’adozione del piano il 30 di novembre come deciso dal Comune di Cortona.

Ci auguriamo che il Garante ripristini quanto la legge prevede e consenta ai cittadini e professionisti di non essere privati dei loro diritti di partecipazione a uno strumento urbanistico così importante come il Piano Strutturale Intercomunale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano Strutturale, le forze progressiste inviano un esposto al Garante Regionale

ArezzoNotizie è in caricamento