Piano Periferie, il presidente di Anci Toscana replica a Nogarin

"Siamo molti stupiti delle dichiarazioni rilasciate dal sindaco di Livorno e vicepresidente di Anci Toscana, Filippo Nogarin. La lettera ai parlamentari toscani sul Bando periferie era stata condivisa anche da lui. Capiamo la difficoltà politica...

matteo-biffoni-anci-2

"Siamo molti stupiti delle dichiarazioni rilasciate dal sindaco di Livorno e vicepresidente di Anci Toscana, Filippo Nogarin. La lettera ai parlamentari toscani sul Bando periferie era stata condivisa anche da lui. Capiamo la difficoltà politica di Nogarin su questo tema e apprezziamo la sua volontà di trovare una soluzione, ma lui l'aveva sottoscritta. Ora l'unica strada per sbloccare i fondi è quella di andare avanti tutti uniti e senza tentennamenti".

Lo afferma il presidente di Anci Toscana e sindaco di Prato, Matteo Biffoni, che insieme a Nogarin, al sindaco di Arezzo e vicepresidente di Anci Toscana Alessandro Ghinelli e al responsabile del settore Finanza locale e sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini, ieri ha inviato una lettera ai parlamentari della Toscana per chiedere di attivarsi affinché i finanziamenti del Piano periferie siano interamente confermati.

"Questa nota non vuole innescare nessuna polemica - conclude Biffoni - ma rispetto per il lavoro fatto da Anci Toscana, come sempre nell'interesse dei Comuni e dei cittadini".

Nogarin su Facebook aveva commentato così: "La responsabilità di questo pasticcio è tutta del governo precedente che ha scritto male una norma fondamentale". Poi aveva aggiunto: "il rischio è che il correttivo sia peggiore della toppa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • Neve e vento forte: è codice giallo in provincia di Arezzo. L'elenco dei comuni interessati

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento