Ospedale della Fratta, Pd Valdichiana: "Confidiamo tempi celeri, senza tentennamenti e rinvii"

"Per portare avanti il progetto della sanità nella Valdichiana aretina è necessario il sostegno dei rappresentanti aretini alla Regione Toscana"

Il Pd della Valdichiana prende atto con soddisfazione dei risultati dell’ultima Conferenza dei Sindaci: "sono state infatti valutate positivamente in toto le nostre proposte e fortemente sostenute dai sindaci del Partito Democratico per il rafforzamento dell’ospedale de La Fratta e per la messa a punto dei servizi sul territorio. A questo punto si tratta di indicare con precisione i successivi passaggi per arrivare in tempi brevi alla realizzazione degli interventi che riguarderanno i servizi ospedalieri, il pronto soccorso e i servizi territoriali. Confidiamo che il direttore generale, a differenza di quanto avvenuto in passato, dimostri una capacità operativa rapida, senza tentennamenti e rinvii. Per portare avanti il progetto della sanità nella Valdichiana aretina è necessario il sostegno dei rappresentanti aretini alla Regione Toscana che, fino a oggi, si sono mostrati sensibili e attenti alle richieste della nostra zona, spetta anche a loro, oltre che ai sindaci vigilare affinché le promesse del direttore generale non rimangano lettera morta. Un primo risultato è stato raggiunto, riportando all’attenzione dell’azienda sanitaria i problemi della Valdichiana aretina, adesso si tratta di passare dalle parole ai fatti in tempi celeri". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento