Sansepolcro, il Pd attacca l'operato del sindaco Cornioli

Bilancio di tre anni di attività: dal gruppo di opposizione forti critiche all'amministrazione

Il partito democratico di Sansepolcro attacca l'amministrazione guidata dal sindaco Cornioli in questi ultimi tre anni, accusandola di aver fatto grandi proclami su quella che è semplice ordinaria amministrazione.

In tre anni l’amministrazione a guida Cornioli ha prodotto proclami, comunicati stampa, interviste, video, post su facebook, manifesti in cui sono stati magnificati risultati del calibro: pulitura delle mura, asfaltatura di strade, sistemazione di cassonetti, non aumento delle tasse. Semplice ordinaria amministrazione.

Una lunga lista di cose che il primo cittadino biturgense ha promesso, ma che al Pd non risultano, che stanno colpendo l'economia di Sansepolcro e la riqualificazione dell'intero paese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Niente è stato fatto e la città si ritrova con più problemi di prima: la zona del Campaccio, dopo gli importanti investimenti della precedente amministrazione, versa in uno stato di degrado, la palestra della scuola Collodi continua ad essere abbandonata, per la scuola Buonarroti non è partito alcun lavoro di riqualificazione, l’edificio della manifattura ex tabacchi non ha un progetto di recupero. Del secondo ponte sul Tevere, finanziato da oltre tre anni, non teniamo più il conto degli slittamenti di date e chissà con questa lentezza quando sarà pronto. La ferrovia ex FCU non è riaperta, ma nel frattempo è stato chiuso un passaggio pedonale creando disagi, la E45 è interdetta al traffico pesante, nel centro storico e non solo non si contano più le attività commerciali chiuse. Del settore sociale se ne sono perse completamente le traccia a parte qualche festicciola e convegno, l’ospedale è in seria difficoltà e i servizi scarseggiano. Il Sindaco- imprenditore che doveva cambiare il volto a Sansepolcro, creare posti di lavoro, sostenere l’economia, far partire importanti lavori pubblici, perché aveva la ricetta in tasca per tutti i problemi, dopo tre anni, a parte le chiacchiere non ha fatto niente. Il bilancio è una città più degradata, isolata, povera e in sofferenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1823 casi in Toscana. 15 i decessi in 24 ore

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Coronavirus nell'Aretino: +252 casi oggi. I contagi per comune. Esauriti i posti in Terapia intensiva al San Donato

  • 92 nuovi positivi nell'Aretino, più della metà nel capoluogo. Salgono a 79 i ricoveri

  • Schianto frontale tra un furgone e un bus di linea: c'è un ferito grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento