Pd: "Giù tasse e tariffe per le attività produttive"

"Castiglion Fiorentino, città a forte vocazione produttiva e commerciale, ha diritto di avere una classe politica che si faccia carico di questi temi che investono il presente ed il futuro di noi tutti"

"Crediamo che dopo 80 giorni di chiusura forzata ed un duro lavoro per la riapertura, la loro richiesta sia più che legittima e le amministrazioni comunali non possono sottrarsi dall'affrontare il problema e dare risposte". Sono queste le parole del Partito Democratico di Castiglion Fiorentino che, attraverso un intervento pubblico, lancia un appello e delle proposte alle amministrazioni della Valdichiana.

"Il Covid-19 ha colpito duro a livello mondiale ed a livello locale - spiegano i rappresentati del Pd - Anche in Valdichiana artigiani e commercianti stanno attraversando un momento difficile.Le organizzazioni degli artigiani della nostra zona hanno scritto a tutti i sindaci della Valdichiana dichiarando che in una situazione così particolare le amministrazioni dovrebbero dare un sostegno e un aiuto alle piccole imprese, dichiarandosi disponibili a lavorare a fianco delle istituzioni per mettere in campo tutte quelle iniziative utili per aiutare la ripresa economica. Le associazioni sono pronte a lavorare a fianco delle amministrazioni locali per trovare le giuste soluzioni. Noi crediamo che dopo 80 giorni di chiusura forzata ed un duro lavoro per la riapertura, la loro richiesta sia più che legittima e le amministrazioni comunali non possono sottrarsi dall'affrontare il problema e dare risposte. In particolare: la sopensione della rata dell'Imu su attività commerciali e produttive con scadenza 16.06.2020,rimodulandola con una consistente diminuzione dell' aliquota impositiva pari al 10,60%,oggi in vigore; la ridefinizione della tariffa complessiva della tari su attività commerciali e produttive, tenuto conto che a causa della chiusura forzata, non vi è stato alcun conferimento di materiale al servizio. Il governo centrale ha destinato al comune di Castiglion Fiorentino la somma di oltre 500.000 euro derivanti dal Fondo Nazionale per rimborsare i comuni dalle presunte minori entrate, di cui 160.966, 81 sono già dentro le casse comunali dal 28 maggio e dovranno servire per aiutare le attività economiche. Una città come la nostra, a forte vocazione produttiva e commerciale, ha diritto di avere una classe politica che si faccia carico di questi temi che investono il presente ed il futuro di noi tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento