Il Pd di Castiglion Fiorentino: "Irresponsabile l'ordinanza sulle scuole del sindaco Agnelli"

Il Pd di Castiglion Fiorentino contro l'ordinanza delle scuole emessa dal sindaco Agnelli. "L’ordinanza n. 159 del 12/11/202 del sindaco di Castiglion Fiorentino è un condensato di illegittimità, arroganza e irresponsabilità"

Angela Lucini, Pd Castiglion Fiorentino

Il Pd di Castiglion Fiorentino contro l'ordinanza delle scuole emessa dal sindaco Agnelli. "L’ordinanza n. 159 del 12/11/202 del sindaco di Castiglion Fiorentino è un condensato di illegittimità, arroganza e irresponsabilità. Cosa dice? Dice che 'A decorrere da lunedì 16 novembre 2020, nei plessi di ogni ordine e grado dell’Istituto Comprensivo “Città di Castiglion Fiorentino' laddove vengano comunicati alla Dirigente Scolastica casi di positività o di isolamento, è fatto obbligo di ridurre la didattica in presenza adottando didattica a distanza per almeno il 50% delle classi del plesso interessato sulla base delle indicazioni che la Dirigente Scolastica vorrà adottare in stretto confronto con l’amministrazione Comunale ed i preposti uffici di Igiene pubblica dell’azienda sanitaria'. In pratica il sindaco ordina alla dirigente scolastica di mandare a casa il 50% delle classi della scuola interessata anche in presenza di un solo caso di Covid o di isolamento. Altro che 'sindaco coraggioso', come l’ha definito qualcuno, questo è un sindaco 'scaricabarile'.

E la nota aggiunge: "Scarica sui presidi la responsabilità di chiudere il 50% delle classi, con quale criterio non è dato sapere. E perché non il 30% o il 70%? Ma soprattutto si rende conto il sindaco delle enormi difficoltà in cui mette le famiglie? Cosa racconta a quei genitori che devono andare al lavoro e non sanno dove mandare i propri figli? Di questa strampalata decisione aveva informato il consiglio di istituto? Aveva informato la dirigente scolastica? Aveva informato la Asl? Pensiamo proprio di no. Se l’avesse fatto qualcuno gli avrebbe detto che aveva preso la strada sbagliata. Ma allora perché emanare una ordinanza che non regge? I motivi sono tre: farsi propaganda, scaricarsi di responsabilità e tutelarsi, come ha detto in una intervista, perché non è in grado di garantire i trasporti scolastici secondo le norme di sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

  • Coronavirus: 658 nuovi casi e 32 decessi. I dati di oggi della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento