Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Pd Arezzo sostiene la raccolta fondi per Lipa: "aiutiamo i profughi a non morire di freddo e di fame"

Il coordinamento provinciale del Pd fa appello a fare donazioni per aiutare le due associazioni che stanno raccogliendo fondi per i profughi confinati a Lipa in condizioni disumane

Lipa è una realtà sconosciuta. Come invisibili sono le donne e gli uomini che tentano di sopravvivere in questo campo profughi della Bosnia. Tra la neve, senza acqua e senza corrente elettrica. E con una temperatura sotto le zero che molti affrontano con le ciabatte ai piedi. Sono profughi, soprattutto del Pakistan  dell'Afghanistan respinti da tutti, a cominciare dalla Slovenia e dalla Bosnia.

Le loro disumane condizioni di vista sono state verificare e denunciate da una delegazione Pd dell'europarlamento guidata da Brando Benifei che ha visitato la  tendopoli nell'estremo nord-ovest della Bosnia.

Il Coordinamento provinciale del Pd ha deciso di sostenere le organizzazioni umanitarie, in primo luogo Ipsia Acli e Croce Rossa, che stanno aiutando, tra enormi difficoltà, questi profughi a rimanere vivi e a non morire di fame e di freddo.

Il Pd invita quindi a fare donazioni attraverso il link https://sostieni.ipsia-acli.it/crowd/balkan-route/ I fondi raccolti serviranno all' acquisto di cibo per 900 persone fornito dalla Croce rosse di Biha?, all' acquisto di legna da ardere per riscaldarsi e cucinare, di materiale per primo soccorso per curare le ferite e le ustioni (disinfettante, garze, bende, pomate) e di kit igienici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd Arezzo sostiene la raccolta fondi per Lipa: "aiutiamo i profughi a non morire di freddo e di fame"

ArezzoNotizie è in caricamento