Pd, AiC e M5S: “Rispetto istituzionale e correttezza dei rapporti: questi sconosciuti”

Nota dei gruppi consiliari Partito democratico, Movimento 5 Stelle e Arezzo in Comune: “Dopo il Consiglio Comunale a porte chiuse su un presunto argomento sensibile, dobbiamo registrare un Consiglio Comunale sospeso per un pranzo. L’interruzione...

consiglio-comunale-luciano ralli

Nota dei gruppi consiliari Partito democratico, Movimento 5 Stelle e Arezzo in Comune:

“Dopo il Consiglio Comunale a porte chiuse su un presunto argomento sensibile, dobbiamo registrare un Consiglio Comunale sospeso per un pranzo. L’interruzione si è protratta oltre due ore, evidentemente la maggioranza doveva festeggiare il primo compleanno del mandato. Un ulteriore oltraggio alle regole democratiche per futili motivi. Non ricordiamo un precedente del genere nella storia di questo Comune.

Il presidente del Consiglio Comunale, al momento dell’interruzione, ci aveva garantito che i lavori non sarebbero ripresi. Invece, intorno alle 15,30 i soli consiglieri di maggioranza hanno ricominciato a dibattere e il vicesindaco ha pure pubblicato foto sui social in cui mostrava i banchi della maggioranza irridendo l’assenza delle opposizioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Dobbiamo dunque registrare la mancanza di rispetto per le istituzioni rappresentative e, in aggiunta, una mancanza di correttezza nei rapporti tra maggioranza e opposizione.

Denigrando l’assenza delle minoranze, vicesindaco e maggioranza volevano nascondere le loro spaccature sulla mozione relativa al crocifisso in aula: questa ha palesato divisioni interne, un primo non raggiungimento del numero legale e una votazione forzata dove è stato svilito il principio di laicità e la maggioranza è andata in ordine sparso. Non ci resta che dire che quest’ultima fattispecie di macroscopico frazionamento sia di buon auspicio per una definitiva frantumazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento