Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Partito Comunista di Arezzo contro l'ordinanza sugli alcolici

Il Partito Comunista di Arezzo condanna l'ordinanza voluta dal sindaco Ghinelli contro la "movida". "Non ci stupisce affatto che una giunta che ha fatto della lotta al "degrado" e della sicurezza anti immigrati il suo punto di forza durante la...

Il Partito Comunista di Arezzo condanna l'ordinanza voluta dal sindaco Ghinelli contro la "movida".

"Non ci stupisce affatto che una giunta che ha fatto della lotta al "degrado" e della sicurezza anti immigrati il suo punto di forza durante la campagna elettorale sposti l'attenzione dal suo operato su queste questioni e su problematiche del tutto minori e disconnesse tra loro. Partendo dal Decreto Minniti di cui l'ordinanza è direttamente collegata e che fa capire la perfetta identità di vedute tra centrosinistra e centrodestra, si vuol far credere che si possa aiutare l'integrazione e combattere il degrado delle zone periferiche, con provvedimenti repressivi che non fanno altro che danneggiare i commercianti, così facendo si rende palese la mancanza di presa di coscienza di responsabilità strettamente politiche. Così come sono state le scelte politiche prese in passato che hanno creato la situazione che viviamo oggi giorno; con le periferie abbandonate a loro stesse, Saione e la zona industriale di Pratacci sono un esempio, senza nessun tipo di investimento pubblico, prive di aree di socialità, centri ricreativi e culturali, e oggi conosciute come territorio di spaccio e criminalità.

Come Partito Comunista crediamo che sia totalmente inutile e controproducente che chi ha il dovere di risolvere queste problematiche, punti il dito contro i lavoratori, gli studenti e tutti i cittadini che vogliono passare una serata in tranquillità.

L'unica vera sicurezza, quella che vogliamo, è quella che ci può essere data da un lavoro, sicuro e pagato, da servizi sociali efficienti per tutti, dall'accesso alla sanità pubblica e di qualità, da una casa e un'istruzione gratuita e universale, solo così si può eliminare il degrado.

Esprimiamo solidarietà verso tutti i commercianti colpiti da questo decreto, e saremo presenti per far sentire la nostra voce in ogni sede e ogni qual volta sarà necessario

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partito Comunista di Arezzo contro l'ordinanza sugli alcolici

ArezzoNotizie è in caricamento