Ordigno bellico a Castiglion Fiorentino, Lucini (Pd): "Era necessaria bonifica preventiva"

Angela Lucini del Pd di Castiglion Fiorentino attacca l'amministrazione comunale sulla gestione del ritrovamento dell'ordigno bellico. "Si sapeva che in quella zona c'era rischio, perché non si è fatta una bonifica preventiva? Il sindaco aveva...

lucini_angela2

Angela Lucini del Pd di Castiglion Fiorentino attacca l'amministrazione comunale sulla gestione del ritrovamento dell'ordigno bellico. "Si sapeva che in quella zona c'era rischio, perché non si è fatta una bonifica preventiva? Il sindaco aveva informato la ditta prima che aprisse il cantiere?"

Ecco la nota ufficiale:

La notizia del giorno, a Castiglioni, sembra essere quella della scoperta di un ordigno bellico nei pressi della SR 71 con relativa chiusura del traffico per la necessaria bonifica. Sono fatti che possono accadere, purtroppo quella fascia di territorio, ci riferiamo all’area intorno al Vingone, in particolare nei pressi della ferrovia, è stata sottoposta a continui attacchi aerei nel corso del secondo conflitto mondiale.

Già in passato in quella zona sono state rinvenute bombe d’aereo inesplose. E proprio questi precedenti avrebbero dovuto consigliare maggiore prudenza nell’apertura del cantiere. Possibile, ci domandiamo, che nessuno tra autorità e responsabili tecnici si sia posto il problema di una bonifica preventiva?

Eppure le norme parlano chiaro quando dicono che tali bonifiche si rendono opportune quando sono previste attività di scavo che interessano la vicinanza a linee viarie, ferroviarie, porti o infrastrutture strategiche durante il conflitto bellico.

A Castiglioni non mancano fonti di storia locale che ci dicono che quell’area era ed è potenzialmente pericolosa. La nostra precisazione non è peregrina, come qualcuno potrebbe pensare, perché con grande noncuranza si è esposto a gravi rischi i lavoratori e gli abitanti.

La ditta che ci lavora può dire e noi che ne sapevamo?

Vero, ma qualcuno poteva e doveva informarli. Il Sindaco come capo della amministrazione e autorità di protezione civile aveva il dovere di segnalare il pericolo a chi di dovere. Ma al nostro Sindaco queste cose non gli passano nemmeno per l’anticamera del cervello, lui preferisce andare in giro a farsi fotografare ma di quello che accade nel territorio non si interessa. Siamo alle solite, quest’amministrazione è brava a apparire sui giornali ma poi, quando ci sono problemi, non si fa mai trovare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento