Politica

Nuove Acque, attesa per l'assemblea. M5S: "Questo sistema chi o cosa favorisce?"

Il movimento 5 Stelle di Arezzo commenta la vicenda in attesa dell'assemblea di oggi che dovrà approvare il bilancio e rinnovare l'organo amministrativo

E' fissata per questa mattina alle 11 l'assemblea dei soci di Nuove Acque, enti pubblici e società private, che dovranno approvare il bilancio del gestore idrico. Nella carta questo è l'ultimo atto dell'attuale cda presieduto da Paolo Nannini. La realtà, come scritto nei giorni scorsi da Arezzo Notizie, potrebbe anche essere diversa. Il possibile avvicinamento alla neo nata multiutility Toscana, gli equilibri politici non facili nel centro destra, l'assegnazione dei posti nel consiglio di amministrazione ai rappresentanti delle vallate potrebbe portare a un rallentamento, con le modifiche al cda che potrebbero slittare di qualche mese, dopo l'estate. 

Questa partecipata è in quota Lega e il conto è presto fatto. L'identikit di un professionista come presidente porta al nome di Matteo Grassi attuale segretario provinciale del partito di Salvini. La fibrillazione più evidente riguarderebbe due ampie e popolose vallate come quella della Valdichiana che reclamerebbe un rappresentante tanto quanto il Casentino dove il frontman è il sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli che in questo periodo ha tenuto una linea molto vicina a quella del comune di Arezzo in assemblee di soci come quelle di Coingas.

Tra chi commenta questa situazione c'è il Movimento 5 Stelle di Arezzo che più volte ha chiesto criteri diversi per le nomine nelle partecipate.

michele-menchetti-no-green-pass"Questo apparente sistema di "giustizia", fatto di pesi e misure, a chi o a cosa serve? È una domanda che riproponiamo ogni volta che l’argomento riguarda le nomine nelle società partecipate dal nostro Comune. Sarebbe così anomalo sapere se ci sono più candidati meritevoli, conoscere quali sono i loro curricula, i loro piani e programmi per la gestione di beni pubblici Sarebbe altrettanto anomalo parlare di bilanci, progetti e proposte? Ci siamo dimenticati del referendum sull’acqua pubblica, ancora ad oggi disatteso? Nessuno si chiede quale ruolo possono svolgere le società partecipate in un'ottica di sviluppo sostenibile? È sui temi che vogliamo valutare le persone. Competenza, valore, trasparenza: sono concetti così difficili da usare? Lasciamo per ultimo la parte “migliore”, ossia le parole rilasciate alla stampa dal sindaco Ghinelli il 12 gennaio 2018 con riferimento a Nuove Acque: "Io ritengo che la governance del servizio vada cambiata attraverso l'ingresso di Estra che a questo punto va accelerato e reso efficace il prima possibile. A noi serve una multiutility toscana che veda i sindaci e i Comuni protagonisti di scelte essenziali". A distanza di 4 anni il sindaco dice tutto e il contrario di tutto, e sullo sfondo c'è l’ombra oppure il sole della multiutility regionale. Purtroppo, disattendendo per l'ennesima volta al diritto dei cittadini di avere trasparenza e cambio di mentalità nelle nomine di responsabili di ruoli, anche rilevanti, apprendiamo che sembra ormai certa la riconferma dell'amministratore unico di Coingas che, per combinazione, è in quota alla lista civica del sindaco. Che chiarimenti e/o giustificazioni può darci il "nostro" Sindaco?"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove Acque, attesa per l'assemblea. M5S: "Questo sistema chi o cosa favorisce?"
ArezzoNotizie è in caricamento