Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Nomine partecipate, Scelgo Arezzo: "Il sindaco e gli altri soci di Coingas commissariati dai partiti?"

Mentre sta iniziando l'assemblea di Coingas che andrà ad indicare il nome aretino per il cda di Estra arriva la dichiarazione del capogruppo di Scelgo Arezzo Marco Donati

"Ora che i sindaci soci di Coingas, per conto dei cittadini, stanno per riunirsi per indicare la figura che dovrà andare a ricoprire l’incarico di consigliere di amministrazione di una delle più importanti aziende di servizi pubblici della Toscana, la decisione sarà già stata presa da un partito? Decideranno in base a un curriculum o a una tessera? Se ci basiamo sulla dichiarazione della segreteria provinciale della Lega di Arezzo la risposta è “sì”. La Lega infatti dichiara: “lo ribadiremo quando ci sarà richiesto, a partire dai prossimi rinnovi come vertici di Estra, la cui designazione per quello che ci riguarda spetta sempre a Fratelli d’Italia”."

Mentre sta iniziando l'assemblea di Coingas che andrà ad indicare il nome aretino per il cda di Estra arriva la dichiarazione del capogruppo di Scelgo Arezzo Marco Donati

"Dobbiamo ammettere che la Lega in questa dichiarazione è stata trasparente anche se, per verità di cronaca, rammentiamo che nel 2016, polemizzando sull’occupazione delle poltrone, dichiarava attraverso i propri vertici: “riteniamo che tali nomine vadano attribuite tenendo soprattutto conto delle competenze professionali per dare finalmente ai cittadini-proprietari, servizi efficienti nel rispetto della economicità della gestione”. Purtroppo registriamo che ha cambiato idea.

Tuttavia se, come cittadini e come forze civiche di comunità, derubrichiamo questi passaggi a semplici spartizioni delle politica rischiamo di non accorgerci delle possibili conseguenze: quando a febbraio abbiamo ricevuto decine di sms e telefonate di cittadini arrabbiati che non riuscivano a capire l’importo della bolletta e ad avere spiegazioni su quanto e quando dovevano pagare, Scelgo Arezzo ha promosso un’interrogazione in Consiglio Comunale. In questa occasione è invece nostro dovere informare dell’importanza di una nomina che andrà a incidere sulle nostre bollette e sulla gestione di un’azienda che è patrimonio pubblico, con 817.167 clienti tra gas e luce, 7.015 km di reti, 143 km di rete gpl, 948 km di cavi in fibra e 87 store e sportelli.

Cosa farà quindi il sindaco Ghinelli? Si piegherà alle richieste con quel sano pragmatismo che lo porta sempre più lontano dalle cose della città o proverà con un moto d'orgoglio a dire o fare qualcosa? Invitiamo a esprimersi su questo anche le altre forze di minoranza presenti in consiglio comunale anche se riconosciamo, da sempre, su questo argomento, l’impegno e la coerenza del consigliere Michele Menchetti."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomine partecipate, Scelgo Arezzo: "Il sindaco e gli altri soci di Coingas commissariati dai partiti?"
ArezzoNotizie è in caricamento