Neve e disagi. A Montevarchi il Pd carica contro il sindaco Chiassai: "Strade collinari impraticabili"

La denuncia del Pd Montevarchi: "Neve e gelo. Scuole aperte e strade impraticabili, scuolabus sospesi su tutto il territorio comunale, gelo anche nel centro storico".

"Il sindaco chieda scusa ai cittadini".
E' il Pd di Montevarchi a puntare il dito contro i disagi che si sarebbero verificati quest'oggi nel capoluogo valdarnese in seguito alle precipitazioni nevose che si sono registrate dalla tarda serata di ieri e sono proseguite sino ad oggi.

"E' bastata una piccola zampata dell'inverno - fanno sapere i membri del Partito Democratico - per mostrare tutta l'inefficienza dell'amministrazione Chiassai. E i cittadini l'hanno toccata con mano, come dimostrano le centinaia di segnalazioni sui social e non. Scuole lasciate aperte nonostante strade impraticabili per neve e ghiaccio, servizio scuolabus che prima si dice attivo eppoi sparisce alle sette del mattino su tutto il territorio comunale quando le famiglie sono già in difficoltà a trovare soluzioni, ghiaccio ovunque anche in pieno centro storico e davanti alle scuole, collegamenti collinari fondamentali mai ripuliti come le strade di San Marco, della Selva e di Pecille.

E la colpa non può essere attribuita ai volenterosi operai e tecnici comunali, la verità è che mancano uomini e mezzi ed una seria programmazione delle situazioni di necessità: il gruppo degli operai del cantiere comunale è stato ridotto all'osso per i pensionamenti mai sostituiti e non c'è stato alcun rinnovamento nel parco mezzi. Eppure i concorsi per un nuovo dirigente e nuovi funzionari da ufficio si fanno.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ora ci attenderemmo almeno le scuse alla cittadinanza da parte del sindaco Chiassai per i disagi causati, ma questa non trova di meglio da fare che vantarsi sui suoi social questa mattina per l'ennesima volta della famosa mostra, facendo vedere una costosa pagina su un quotidiano pagata da tutti noi. Ma questa è #tuttaunaltrastoria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dilettanti pronti allo stop: "Se il protocollo è questo meglio fermarsi"

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • 7 castelli e ville storiche della provincia di Arezzo che domenica aprono le proprie porte (gratis)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento