Politica

Nencini alla festa del Psi, parlerà di infrastrutture con Ceccarelli e Ghinelli

Due giornate per avviare un movimento di idee politiche per la città di Arezzo. Il Partito Socialista Italiano si ritrova venerdì 22 e sabato 23 settembre all'Arena Eden per la festa provinciale che, tornando dopo dieci anni di assenza, potrà...

Due giornate per avviare un movimento di idee politiche per la città di Arezzo. Il Partito Socialista Italiano si ritrova venerdì 22 e sabato 23 settembre all'Arena Eden per la festa provinciale che, tornando dopo dieci anni di assenza, potrà vantare la presenza di grandi ospiti che animeranno una serie di dibattiti dedicati a numerose problematiche locali, regionali e nazionali. L'appuntamento, ad ingresso gratuito e aperto a tutti, è mosso dall'obiettivo di proporre un confronto politico, sociale ed economico per individuare le migliori strategie per far ripartire una fase di crescita per Arezzo e per le sue vallate.

In questo senso, l'apice della festa sarà nel pomeriggio di sabato quando, a partire dalle 15.00, si susseguiranno tre dibattiti su tre diversi argomenti. Il primo sarà dedicato alle infrastrutture e ai trasporti di città, provincia e regione, vantando il contributo del viceministro ai trasporti e alle infrastrutture Riccardo Nencini, dell'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli e del sindaco Alessandro Ghinelli. L'attenzione si sposterà poi sulle prospettive e sulle problematiche della sanità toscana con i contributi del presidente e del vicepresidente della commissione regionale di sanità e politiche sociali, rispettivamente Stefano Scaramelli del Pd e Stefano Mugnai di Forza Italia. Infine la segretaria generale della Uil Toscana Annalisa Nocentini e il segretario provinciale della Cgil Alessandro Mugnai proporranno un focus sulla situazione del mondo del lavoro, tra diritti, doveri e tutele.

«I dibattiti - spiega Antonio Segreti, segretario provinciale del Psi, - vedranno ospiti di diversi partiti e di diverse posizioni, con l'obiettivo di stimolare il confronto e di generare un costruttivo movimento di idee. La festa del Psi vuole essere un momento di incontro tra i cittadini, le istituzioni e l'associazionismo per analizzare le varie tematiche e per trovare insieme soluzioni concrete al servizio del territorio, così come la vera politica dovrebbe sempre cercare di fare».

La festa sarà inaugurata alle 18.30 del venerdì anche con la presentazione del calendario e delle finalità di "Polis", il nuovo ciclo di incontri che sarà organizzato tra l'autunno e l'inverno dal Psi della zona aretina e che sarà ospitato sempre dagli spazi dell'Arena Eden. Il partito ha l'ambizione di proporre ad Arezzo occasioni di confronto, riflessione e discussione sulle varie tematiche della vita locale, per creare una vera e propria officina di cultura politica, tra diritti e doveri, capace di avviare un movimento di idee a favore della città e dei cittadini. La serata si concluderà con un aperitivo e, fino alle 21.00, con un concerto di musica jazz a cura di Fg Organ 4et, il quartetto aretino con Francesco Giustini alla tromba, Fabio Roveri alla chitarra, Manrico Seghi all'organo hammond e Giovanni Paolo Liguori alla batteria.

«La festa provinciale del Psi - aggiunge Alessandro Giustini, segretario della Zona Aretina del Psi, - vuole essere un'occasione per riflettere su problemi generali della provincia e della regione e, allo stesso tempo, per lanciare un programma di approfondimenti sui temi critici di Arezzo: dall'economia alla sanità, dalla scuola alla cultura, dal turismo alla sicurezza. Il tutto con l'obiettivo di progettare un nuovo piano di sviluppo territoriale, dunque attendiamo il contributo di tutti coloro a cui sta a cuore il futuro della nostra città».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nencini alla festa del Psi, parlerà di infrastrutture con Ceccarelli e Ghinelli

ArezzoNotizie è in caricamento