Politica

Mugnai (FI): "Vaccini, ennesimo fallimento del click day"

"In migliaia collegati al portale della Regione Toscana: sito in crash, tanta attesa e dosi dei vaccini terminate . Possibile che un'istituzione Regionale non sia in grado di offrire un servizio proporzionato al numero di utenti che deve gestire? "

"Ancora una volta il click day vaccinale fallisce. Quindi un'altra mattinata di quelle impossibili davanti al pc per migliaia di Toscani che hanno cercato di prenotare un posto per loro oppure per un loro parente per le prossime vaccinazioni con il siero Johnson & Johnson. Ne avevano diritto gli Over 65 nati tra il 1952 e il 1956, moltissimi di loro, o chi per loro, si sono letteralmente lanciati a cercare uno spazio libero tra quelli proposti sul portale. Moltissimi utenti non sono infatti riusciti neanche a terminare la procedura formale, che il sistema on line si è bloccato come accaduto nei mesi scorsi e come avevamo già denunciato." E' quanto afferma l'onorevole Stefano Mugnai, vice presidente del Gruppo Forza Italia alla Camera dei Deputati.

"Tutte le volte è uguale. In tutte le occasioni in modo imbarazzante si presentano i medesimi problemi. E le spiegazioni sono pure peggio: ci vuole spiegare il presidente  Eugenio Giani come si fa a provare a prenotarsi senza intasare il portale? O si prova o non si prova. Oppure magari pretenderebbe che gli aventi diritto si mettessero d’accordo fra di loro su quando provare a prenotarsi? Siamo oltre il ridicolo, oltre la decenza. E lo siamo su una questione importante e delicata come la campagna vaccinale"

"Voglio infatti ricordare come di questi problemi ne avevamo già a lungo parlato già a marzo scorso. A questo punto mi viene da dire, inutilmente. In migliaia collegati al portale della Regione Toscana: sito in crash, tanta attesa e dosi dei vaccini terminate . Possibile che un'istituzione Regionale non sia in grado di offrire un servizio proporzionato al numero di utenti che deve gestire? Perchè, mi domando, la Toscana non si è organizzata come per esempio le Marche, la Sicilia , l'Abruzzo o la Basilicata  rendendo operativo il sistema di prenotazione online del vaccino anti Covid 19, predisposto dalla Struttura commissariale nazionale per l’emergenza pandemica e realizzato da Poste Italiane? Poteva essere una soluzione seria ed interessante, ma a quanto pare nella nostra regione, si vuole fare da soli, finendo poi per fare tutto in modo sbagliato a danno dei toscani"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mugnai (FI): "Vaccini, ennesimo fallimento del click day"

ArezzoNotizie è in caricamento