menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ora-ghinelli-consiglio-comunale

ora-ghinelli-consiglio-comunale

Mostre orafe a Ieg, OraGhinelli difende il sindaco: "Il Pd? Attacca senza ragione"

"Indebita e immeritata, la dichiarazione del gruppo consiliare PD sulla scelta del Comune di astenersi alla votazione dell'assemblea dei soci di Arezzo Fiere e Congressi. E del tutto confutabili le ragioni di critica addotte dallo stesso PD."...

"Indebita e immeritata, la dichiarazione del gruppo consiliare PD sulla scelta del Comune di astenersi alla votazione dell'assemblea dei soci di Arezzo Fiere e Congressi. E del tutto confutabili le ragioni di critica addotte dallo stesso PD."

OraGhinelli reagisce agli attacchi del Partito Democratico sulla vicenda Arezzo Fiere e la cessione delle mostre orafe a Ieg. Nell'assemblea l'assessore Merelli si è astenuto, in linea con il voto espresso dal consiglio comunale di Arezzo sulla delibera, che insieme all'emendamento prodotto dal consigliere Bardelli chiedeva una perizia contabile che validasse il valore dei corrispettivi previsti dal contratto al momento dell'esercizio del diritto d'opzione da parte del colosso fieristico fomrato da Rimini e Vicenza e dal protocollo d'intesa stilato in Regione con il quale si stabilisce un tavolo paritetico che dovrebbe sfociare in una partecipazione azionaria di Arezzo Fiere in Ieg.

OraGhinelli ribadisce poi come il Comune non sia stato messo in grado di fare valutazioni approfondite, vista la mancanza del contratto e di altri documenti ufficiali:

"Contrariamente, infatti, a quanto sostenuto, la scelta di non approvare in automatico, ma previa richiesta di perizia giurata sulla congruità del valore di acquisto, un atto di difficile verifica, dimostra inconfutabilmente l'interesse e la rilevanza del Sindaco e della sua amministrazione, seriamente impegnati per la tutela degli interessi del Comune. Così come inconfutabile e chiaro, ma evidentemente non così tanto per il gruppo consiliare PD, il fatto che il Comune non è stato messo in grado di conoscere a fondo e nei dettagli i termini dell'accordo, nonostante fosse chiara fin dall'inizio la volontà politica di condividere la scelta della cessione delle fiere orafe."

Secondo OraGhinelli, l'operato del sindaco è stato corretto:

La posizione di astensione tenuta dal Comune risponde a una logica di estrema responsabilità e ci preme sottolineare che la stessa scelta è stata fatta anche da Provincia di Arezzo, Ascom e Coldiretti.

Ha fatto bene il Sindaco a ringraziare il Governatore Rossi, che ha dimostrato di avallare sostanzialmente la proposta di Ghinelli di affidare a IEG la gestione di tutte le attività di Arezzo Fiere, e di richiedere l'ingresso della stessa Arezzo Fiere nella compagine societaria di IEG.

E infine il giudizio più duro sulla non partecipazione al voto in consiglio comunale da parte del Pd

A fronte della non partecipazione al voto in Consiglio Comunale del PD, viene da specificare che l'astensione è un voto che ha un significato politico ben preciso, mentre la non partecipazione al voto è un atto di "ignavia politica" pura che non fa onore ai consiglieri PD che hanno anche il coraggio di parlare di "irrilevanza". Ci chiediamo, infine, se il giudizio di inutilità dato al Comune dai consiglieri PD sia da estendere anche alla Provincia, ad Ascom, e a Coldiretti, oppure no.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento