rotate-mobile
Politica

Monte dei Paschi, D’Ettore: "La banca va sostenuta, basta affermazioni politiche sconsiderate"

Il deputato di Coraggio Italia e componente della commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario: "Non è il momento di fare terrorismo finanziario, bisogna tutelare risparmiatori, investitori e la storia della banca più antica del mondo"

“Sulla vicenda che coinvolge il Monte dei Paschi di Siena sento in questi giorni affermazioni sconsiderate che provengono da diverse parti del mondo della politica”.

Lo afferma Felice Maurizio D’Ettore, deputato di Coraggio Italia e componente della commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario.

“Si tratta di un tema delicato - aggiunge - che coinvolge in prima persona lo Stato, con la sua partecipazione all’interno della banca e che vede in corso un’interlocuzione con l’Unione europea da parte del Governo. Ho già visto in campagna elettorale fare politica attaccando su temi delicatissimi come questo. Campagna che in termini di voti non ha pagato. La politica dovrebbe essere unita in questo momento per sostenere una realtà bancaria importante come Monte dei Paschi in un’operazione che vede in campo l’esecutivo e l'impiego di soldi pubblici: non è il momento di fare terrorismo finanziario, bisogna tutelare risparmiatori, investitori e la storia della banca più antica del mondo. Le ulteriori responsabilità e gli accertamenti dovuti, saranno compiuti secondo la legge. Ora bisogna ricercare soluzioni a tutela di interessi nazionali propri dell'intero settore bancario ”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte dei Paschi, D’Ettore: "La banca va sostenuta, basta affermazioni politiche sconsiderate"

ArezzoNotizie è in caricamento