Minori in coma etilico, Lega Nord: "Chiediamo maggiori controlli"

Dopo i recenti fatti di cronaca avvenuti durante i festeggiamenti di Halloween nella città di Arezzo, che hanno coinvolto ragazzi minorenni ricoverati all'ospedale in coma etilico, il gruppo consiliare della Lega Nord insieme alla Segreteria...

casi-tiziana

Dopo i recenti fatti di cronaca avvenuti durante i festeggiamenti di Halloween nella città di Arezzo, che hanno coinvolto ragazzi minorenni ricoverati all'ospedale in coma etilico, il gruppo consiliare della Lega Nord insieme alla Segreteria Provinciale commentano così:

«Premesso che ci riteniamo soddisfatti dell'ordinanza del Comune di Arezzo, sulla restrizione della vendita di alcolici, questi episodi, che hanno visto protagonisti ragazzi minorenni a cui sono stati venduti superalcolici, contravvenendo alle leggi nazionali e comunali vigenti e per la salute dei minorenni stessi, ci portano a fare certe considerazioni.»

«Non è certamente annullando l'ordinanza, che per altro ha già sortito effetti positivi, che si possono evitare queste tragedie, ma è certamente con l'intensificarsi dei controlli da parte delle forze dell'ordine, che devono assolutamente sanzionare gli esercizi commerciali che vendono alcoolici ai minorenni, contravvenendo a tutte le norme vigenti.».

«Per questo, come gruppo consiliare della Lega Nord ad Arezzo, abbiamo intenzione di chiedere all'amministrazione comunale maggiori controlli sul territorio per limitare al massimo il verificarsi di nuovi eventi del genere.»

«Per fortuna, la maggior parte degli esercizi commerciali si attiene a questa ordinanza e sono pochi coloro che ancora pensano di prendersi gioco della legge e della collettività.»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Per questo contiamo di arginare e di risolvere questa situazione, anche grazie al nostro apporto in consiglio comunale e all'aiuto dei nostri alleati con cui condividiamo il governo di questa città.».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento