Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Minorenne multata sul bus. Jacopo Apa (FI): "Fatto molto grave"

E' il segretario comunale Forza Italia Arezzo, Jacopo Apa, ad intervenire circa la notizia riguardante una giovanissima aretina multata a bordo di un autobus. https://www.arezzonotizie...

apa foto

E' il segretario comunale Forza Italia Arezzo, Jacopo Apa, ad intervenire circa la notizia riguardante una giovanissima aretina multata a bordo di un autobus.

/attualita/polemica-per-una-14enne-multata-sul-bus-dindalini-se-ha-sbagliato-il-conducente-rimborseremo-i-40-euro/

"Leggiamo esterrefatti dalla stampa, di una multa a danni di una minorenne su un bus di Tiemme ad Arezzo. Il fatto è di una gravità rilevante e lo è sotto molti aspetti. La ragazza se pur sprovvista di biglietto e consapevole della possibilità dell'acquisto a bordo con la prevista maggiorazione, pare si sia recata subito dall'autista ma quest'ultimo non aveva il relativo blocchetto per la vendita a bordo come previsto. Rassicurata persino dall'autista sulla questione, la piccola ha però dovuto "subire" una multa per assenza di quello che consideriamo un valore primario e cioè far uso del buon senso unito ad una procedura evidentemente carente. Vogliamo a questo punto totale chiarezza su tutto l'accaduto e auspichiamo che venga reso, il denaro se pagato dall'utente e/o annullata la contravvenzione se ancora non fosse stato effettuato il pagamento. Stride la furia "multatrice" nei confronti della incolpevole minorenne con l'assoluta permissività nei confronti di altri utenti, come ad esempio alcuni migranti, i quali viaggiano spesso completamente gratis, come molti media nazionali e locali o dal mondo social, riportano. Non serve a nulla dire che di metodi per fare il biglietto oggi ce ne siano molti, non è questo un caso di "furbizia" dell'utente. Ci auguriamo che adesso l'azienda non dia la colpa all'autista, accusandolo di aver finito il carnet dei biglietti. E' evidente che si tratta di un evidente caso di mancanza di buon senso nella procedura che rende una immagine pessima dell'azienda presso l'utenza. Il Comune di Arezzo, assieme a quello di Siena e a quello di Grosseto sono "proprietari" di una ampia percentuale di controllo dell'azienda Tiemme e chiederemo ai Sindaci che si facciano parte attiva affinché episodi di questo genere non accadano più. E' giunto il momento che tornino a contare i cittadini "utenti" e che le aziende partecipate dai comuni guidati dal centro-destra si "riavvicinino" alla gente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenne multata sul bus. Jacopo Apa (FI): "Fatto molto grave"

ArezzoNotizie è in caricamento