Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Migranti a Castiglion Fiorentino, il Pd: "Il sindaco sapeva bene quanti ne sarebbero arrivati"

Note del Pd di Castiglion Fiorentino. Agnelli ha scoperto l’acqua calda, ha cioè scoperto che forse era meglio prevenire la questione immigrati. Invece, fino a oggi, ha aspettato che il problema crescesse per poi fare dell’inutile propaganda. Il...

lucini_angela2

Note del Pd di Castiglion Fiorentino.

Agnelli ha scoperto l'acqua calda, ha cioè scoperto che forse era meglio prevenire la questione immigrati. Invece, fino a oggi, ha aspettato che il problema crescesse per poi fare dell'inutile propaganda.

Il piano del ministero prevedeva (anno 2016) 2,5 migranti ogni mille abitanti per cui a Castiglioni dovrebbero essere ospitati al massimo 53 migranti. Il sindaco dica ai castiglionesi quanti ce ne sono e in quali strutture sono accolti. Se Castiglioni ha raggiunto il numero massimo applichi la legge e non blateri tanto contro i proprietari di case.

La faccia finita di dire che lui non è informato. Alle riunioni in Prefettura, quando si decideva come dividere i migranti per comune, c'erano lui e i suoi rappresentanti. Anzi era stato preavvertito con mesi di anticipo che alcune di queste persone sarebbero venute da noi.

Perché solo oggi si è ricordato di fare su questo tema un po' di programmazione? Già da tempo come PD avevamo fatto emergere la necessità di un piano coordinato con le strutture ricettive per capire quali intenzioni avessero. Il suggerimento evidentemente è arrivato.

Il sindaco ci dimostra fin troppe volte di non avere la consapevolezza dei suoi poteri. Potrebbe per esempio verificare con gli organi di polizia locale se queste persone si comportano bene o male, potrebbe valutare il grado di accoglienza delle cooperative, la legge prevede che a questa gente non debba esser solo dato cibo e alloggio ma anche corsi di formazione linguistica, che si possano stipulare contratti per lavori socialmente utili. Le cooperative lo fanno? Noi non lo sappiamo ma il sindaco deve saperlo. E invece fa finta di niente.

Atteggiamento disinvolto anche sul fatto che l'Ente Serristori ospita i migranti nei locali adiacenti alla fattoria di Ottavo. L'Ente ricordiamo che è una diretta emanazione del comune.

Inoltre il primo cittadino potrebbe utilizzare i denari che il Ministero gli dà come compensazione per la presenza dei migranti per aiutare i castiglionesi e sistemare le infrastrutture o aiutare le famiglie in difficoltà e invece utilizza queste risorse per fare le manifestazioni di piazza. Salvo poi lamentarsi che gli mancano i soldi.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti a Castiglion Fiorentino, il Pd: "Il sindaco sapeva bene quanti ne sarebbero arrivati"

ArezzoNotizie è in caricamento