Politica

Migliore sul voto delle regionali: "Anche a Civitella è cambiato il vento"

La consigliera comunale analizza il voto delle ultime elezioni regionali

Rosaria Migliore

"Gli elettori hanno cambiatro sponda". E' uno dei passaggi del comunicato stampa di Rosaria Migliore, con il quale viene analizzato il voto delle ultime regionali che a Civitella ha visto una crescita della coalizione del centrodestra.

Ecco la nota di Rosaria Migliore

Regionali Toscana 2020: difficile non notare lo scarto dell’11,27% tra il candidato per il centrosinistra Eugenio Giani e la candidata per il centrodestra Susanna Ceccardi a vantaggio di quest’ultima, con ben 2.256 voti contro i 1757 di Giani, in un territorio, quello che interessa il comune di Civitella in Val di Chiana, che mai aveva visto crescere così tanto l’attenzione verso il centrodestra. La crescita graduale dell’orientamento politico dimensionale opposto a quello che ha determinato per decenni, la politica civitellina, richiama una particolare attenzione sull’analisi del voto dei cittadini residenti. Dunque, siamo passati dalla vittoria di Enrico Rossi della scorsa tornata elettorale, con il contributo civitellino del 47,70%; alla recentissima vittoria di Giani con il corrispettivo di 39,68%; considerando anche che nel 2015, nemmeno la somma tra i voti in percentuale dei due candidati avversari (Borghi per la Lega e Mugnai per il centro-destra supportato da Lega Toscana e Forza Italia) avrebbe portato alla vittoria. In sintesi, al termine di questi cinque anni, gli elettori hanno decisamente cambiato sponda; possiamo affermare che Giani abbia vinto, ma non a Civitella. Questo 11,27 % pertanto, sta pesando molto sulla storica roccaforte del Partito Democratico e delle liste ad esso collegate, nel territorio in esame.
Risulta a questo punto evidente l’influente ascesa del centro-destra anche nella circoscrizione di Civitella della Chiana, e per quanto mi riguarda, soprattutto in seguito della vittoria del Sindaco uscente Alessandro Ghinelli, appare doveroso congratularmi con tutto il centro-destra aretino, a partire da Forza Italia, il partito che nonostante la temporanea flessione, da moltissimi anni ormai trascina la coalizione locale nella creazione dell’alternanza più valida allo storico immobilismo elettorale e politico di sinistra, ad Arezzo e in particolare a Civitella; facendo cenno alle amministrative di quest’ ultima relative al 2016, quando anche e soprattutto grazie al partito di Forza Italia Arezzo, fu ratificato l’impegno di mobilitare una valevole alternativa alla lista “Solidarietà e Progresso- Alleanza per Civitella” cui confluisce il Partito Democratico. Sono oltretutto certa, che ciò avverrà altresì alle prossime amministrative del Comune di Civitella in Val di Chiana, grazie alla forte determinazione di Forza Italia e al supporto degli altri partiti della tipica coalizione locale, Lega e Fratelli d’Italia, attualmente in ascesa. Ascesa che mi auguro venga sfruttata al meglio per una collaborazione leale, strategica ed efficiente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliore sul voto delle regionali: "Anche a Civitella è cambiato il vento"

ArezzoNotizie è in caricamento