Meschini (PaP): "Lo Ius Soli avrebbe dato un senso all'ultima legislatura"

A pochi giorni dal voto per le politiche del 4 marzo, ecco il punto di vista di Mauro Meschini, candidato alla Camera per Potere al Popolo nel Collegio Uninominale di Arezzo. «Ci hanno fatto votare sotto la neve per non essere costretti a votare...

mauro Meschini PaP

A pochi giorni dal voto per le politiche del 4 marzo, ecco il punto di vista di Mauro Meschini, candidato alla Camera per Potere al Popolo nel Collegio Uninominale di Arezzo.

«Ci hanno fatto votare sotto la neve per non essere costretti a votare lo Ius Soli, uno dei pochi provvedimenti che poteva dare un senso ad una legislatura contraddistinta dall'approvazione di tante pessime leggi che hanno avuto come filo conduttore la cancellazione di diritti fondamentali, faticosamente conquistati, e la riduzione degli spazi di Democrazia in questo Paese».

A settanta anni dallo storico primo voto del 18 aprile 1948 l'Italia affronta un appuntamento elettorale in uno stato d'animo ben diverso, la passione e la partecipazione di allora sembrano lasciare il posto alla rassegnazione, al disinteresse, al rancore, anche se settimana dopo settimana Potere al Popolo ha conquistato spazi e visibilità riportando in primo piano temi e proposte che rovesciano le priorità del dibattito politico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
«All'inizio ci hanno ignorato, anche deriso, poi abbiamo presentato in tutti i collegi le nostre liste e i nostri candidati e i sondaggi hanno iniziato a darci ragione, da quel momento hanno dovuto iniziare a parlare di noi. Ma soprattutto le donne e gli uomini di questo Paese, i delusi, chi aveva perso la speranza nella Sinistra, chi comunque ha continuato a lottare impegnandosi nella difesa dell'ambiente, per il diritto al lavoro e alla salute, per la promozione della partecipazione e dei Beni Comuni, hanno trovato nelle nostre proposte la risposta che attendevano da anni anche qui ad Arezzo». Meschini è anche giornalista su una testata locale casentinese.

«Se dovessi fare un appello a tutti gli aretini, e in particolare ai casentinesi, li inviterei a ricordare o andare a rileggere i tanti articoli e le inchieste di denuncia degli sprechi e i modi utilizzati nella gestione della cosa pubblica nella vallata; che sostenevano le battaglie fatte in difesa dell'ospedale e per la gestione pubblica dell'acqua; che mi hanno sempre visto mettere la faccia a sostegno delle idee che proponevo. Si li inviterei a fare questo e a scegliere di accettare la sfida che Potere al Popolo propone. Una sfida che in tante e tanti hanno già accettato, una sfida che non è solo per il giorno del voto ma che guarda avanti e punta a costruire davvero un altro futuro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento