Politica Cortona

Meoni e le dimissioni del Cda di Cortona Sviluppo: "Atto dovuto, è necessario un cambio di rotta"

Il sindaco: "la gestione ha creato una situazione di sfiducia nei confronti del presidente. Con la maggioranza stiamo lavorando a un nuovo assetto cui affidare il rilancio di questa società"

Il sindaco di Cortona, Luciano Meoni, ha spiegato in una nota il motivo delle dimissioni del cda della società Cortona Sviluppo srl.

"Nel nostro programma elettorale ci siamo impegnati con i cittadini per un risanamento e un rilancio di Cortona Sviluppo. Dopo il nostro insediamento, a causa delle dimissioni del precedente cda, non fu possibile passare da subito ad un nuovo modello di governance societaria che superasse l’impianto del cda in funzione di un amministratore unico.

È questo l’obiettivo del Comune di Cortona, grazie anche alla convenzione che sarà sottoscritta il prossimo anno, con la quale l’attuale cda sarebbe in ogni caso decaduto. Con la maggioranza stiamo lavorando proprio a questo nuovo assetto, una formula più snella alla quale affidare il rilancio di questa società.

Voglio sottolineare come negli ultimi tempi, a fronte di un cda sempre attento e competente, abbiamo assistito ad una guida non sempre altrettanto all’altezza da parte del suo presidente (Marco Giannoni, nda): non si è mai interfacciato con il socio unico, preferendo adottare decisioni soggettive.

La società Cortona Sviluppo ha bisogno di una guida competente per la gestione del mattatoio comunale, quella dei cimiteri e il necessario potenziamento dell’attività turistica e culturale legata alle sale convegni.

Anche la gestione della procedura di assunzione del nuovo manutentore ha suscitato molte perplessità. Dopo una selezione pubblica, la società ha deciso di non confermare il lavoratore dopo il periodo di prova, compromettendo nuovamente l’immagine della società stessa col rischio di innescare un contenzioso.

Sono convinto che la parola data ai cittadini debba essere sempre rispettata, la gestione della Cortona Sviluppo ha creato una situazione di sfiducia nei confronti del presidente, pertanto credo che le dimissioni siano dovute in quanto tutti gli indicatori hanno avuto un segno negativo. Sono il sindaco di tutti e rispondo ai cittadini: se le cose non vanno, è necessario un cambio di rotta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meoni e le dimissioni del Cda di Cortona Sviluppo: "Atto dovuto, è necessario un cambio di rotta"

ArezzoNotizie è in caricamento