menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
donella-mattesini-3

donella-mattesini-3

Mattesini sulla scissione: "Rimango, ma ci deve essere casa per tutti nel Pd". Oggi la Direzione

"La Donella rimane, ma ci deve essere casa per tutti nel Pd". Laconico commento di Donella Mattesini sull'attuale momento che vive il Partito Dmeocratico e con esso iscritti e simpatizzanti. Si attorcigliano infatti sentimenti di rabbia e...

"La Donella rimane, ma ci deve essere casa per tutti nel Pd". Laconico commento di Donella Mattesini sull'attuale momento che vive il Partito Dmeocratico e con esso iscritti e simpatizzanti. Si attorcigliano infatti sentimenti di rabbia e tristezza, quasi nostalgia per un meccanismo che appare compromesso senza possibilità di ritorno.

La speranza della senatrice aretina è che si ritrovi la voglia di unità nella direzione nazionale di oggi, convocata dal presidente del Pd Matteo Orfini alle 15:00 per l'elezione della commissione per il congresso:

"Spero che nella Direzione si ritrovi il senso del paese, perché in gioco non c'è solo il destino di un partito, non possiamo essere legati a 4 uomini che bisticciano."

Donella Mattesini, come molte altre figure storiche dell'attuale Partito Democratico, non si arrende all'idea della scissione e farebbe una fatica immane ad accettarla:

"Dobbiamo essere capaci di affrontare i problemi del paese con azioni di governo e di partito. Il problema fondamentale è la crisi sociale e culturale in questo paese, che sta vivendo il dramma della rabbia e della separazione che cresce. Noi invece abbiamo il dovere di creare occasioni di unione. Per questo ritengo la scissione un atteggiamento irresponsabile. Se non siamo capaci di fare sintesi nel Pd, come possiamo pensare di farlo per il paese?"
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento