Politica

Un aretino ha corso come candidato governatore della Toscana con il M5S

Si tratta di Carlo Baglioni, insegnante. Il verdetto è arrivato lo scorso 23 gennaio, con la scelta di Irene Galletti, che ha superato al ballottaggio Giacomo Giannarelli. In tutto sono stati 17 i candidati

Carlo Baglioni (Foto tratta da LinkedIn)

Anche un aretino ha corso nelle "primarie" online su Rousseau come candidato governatore del M5S. Si tratta di Carlo Baglioni, classe 1977, insegnante di scuola elementare.

Erano 17 le persone in corsa, tra cui i due che, lo scorso 20 gennaio, hanno ottenuto il maggior numero di preferenze: Giacomo Giannarelli e Irene Galletti.

Nel testa a testa successivo, il 23 gennaio, ha poi ottenuto il maggior numero di consensi la seconda, diventando così la candidata ufficiale del Movimento in Toscana, nonostante Giannarelli sia l’attuale presidente del gruppo M5s in Consiglio regionale. Baglioni ha ottenuto 12 voti, pari allo 0,9% del totale delle preferenze.

Al ballottaggio Giannarelli ha ottenuto il 47,9% delle preferenze e Galletti il 57,1%, mentre in occasione della prima tornata il risultato dei due più votati non era stato reso noto. Quello degli altri sfidanti, invece, sì.

Gabriele Bianchi – 176 voti (13,2%)

Silvia Noferi – 160 voti (12%)

Andrea Quartini – 133 voti (9,9%)

Andrea Tolari – 66 voti (4,9%)

Isacco Bocci – 39 voti (2,9%)

Maria Pica – 26 voti (1,9%)

Claudio Loconsole – 22 voti (1,6%)

Andrea Fossi – 14 voti (1%)

Barbara Rossi – 14 voti (1%)

Tommaso Romagnoli – 14 voti (1%)

Carlo Baglioni – 12 voti (0,9%)

Paolo Pescucci – 10 voti (0,7%)

Diego Bravi – 5 voti (0,4%)

Luigi Liguori – 2 voti (0.1%)

Luigi Capasso – 1 voti (0.1%)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un aretino ha corso come candidato governatore della Toscana con il M5S

ArezzoNotizie è in caricamento