Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Il M5S Arezzo: "Macrì venga sospeso da Estra, Ghinelli e Merelli si dimettano in caso di condanna"

La nota: "Lasciando che la magistratura faccia il suo lavoro, ribadiamo un concetto per noi fondamentale: Arezzo e gli aretini non si meritano questa classe dirigente"

Il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli (foto archivio)

Nota del Movimento 5 Stelle sul caso Coingas e i primi recenti verdetti. "Lasciando che la magistratura faccia il suo lavoro, ribadiamo un concetto per noi fondamentale: Arezzo e gli aretini non si meritano questa classe dirigente". 

Il M5S aggiunge: "Noi siamo certi che chiedendo un’opinione sulla vicenda ad ogni singolo aretino, sarebbero tutti concordi, ma proprio tutti, sul principio di trasparenza che va sempre tenuto presente nell’amministrare una città. Intanto però, in attesa del 2 novembre, si preannuncia un’estate rovente per il sindaco Ghinelli, il presidente di Estra Francesco Macrì, l’assessore Alberto Merelli, l'attuale numero uno di Coingas Franco Scortecci e gli altri rinviati a giudizio. Le difese cercano di distogliere l’attenzione del cittadino, puntando il dito verso altre vicende passate o farneticando accuse secondo cui non saremmo incisivi come opposizione.  Quell’opposizione che a gran voce aveva chiesto la costituzione di parte civile del Comune di Arezzo al processo Coingas, proprio per tutelare gli interessi della città e degli Aretini. Interessi degli Aretini puntualmente disattesi visto che la destra ha votato contrariamente all’atto di indirizzo delle opposizioni, facendo adesso emergere un grossolano errore di valutazione.  Sarebbe opportuno che tutto ciò venisse spiegato: perché la città deve subire questo boomerang? E quindi, chi ha a cuore veramente Arezzo? Noi chiediamo semplicemente di valutare l'immediata sospensione del presidente di Estra Francesco Macrì fino ad esito del processo. Auspichiamo che il sindaco Ghinelli e l'assessore Merelli, nel caso di condanna, provvedano immediatamente a presentare le dimissioni e dare modo ai cittadini di avere nuove elezioni. Arezzo non può essere vittima di un sindaco non libero da vicende giudiziarie. Un sindaco ha l'onore e l'onere di essere al servizio della cittadinanza e il modus operandi del primo cittadino ci fa realmente preoccupare. Le incuranze e i ritardi nell’ordinaria amministrazione, ed anche nelle opere pubbliche, sono sotto gli occhi di tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5S Arezzo: "Macrì venga sospeso da Estra, Ghinelli e Merelli si dimettano in caso di condanna"

ArezzoNotizie è in caricamento