Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Il M5S all'attacco sui lavori del ponte di Brolio: "E' fondamentale per aziende e cittadini. Tempi e spese assurdi"

"Molte persone si chiedono quando sarà ripristinata la circolazione della strada provinciale 27, meglio conosciuta come via del Filo, interrotta presso il ponte sull'allacciante di sinistra, meglio conosciuto come ponte di Brolio. La...

gagnarli (1)

"Molte persone si chiedono quando sarà ripristinata la circolazione della strada provinciale 27, meglio conosciuta come via del Filo, interrotta presso il ponte sull'allacciante di sinistra, meglio conosciuto come ponte di Brolio. La preoccupazione è emersa in maniera evidente anche durante l'ultima visita dei deputati M5S in commissione agricoltura, Gagnarli e Gallinella, presso alcune aziende agricole del territorio aretino". Attacca così la nota congiunta della deputata M5S Chiara Gagnarli e degli attivisti del meet up di Foiano in merito alla questione dei lavori sul ponte di Brolio.

I tempi per la riapertura del passaggio parlano di luglio 2017 - chiariscono gli attivisti del meet up di Foiano che seguono la vicenda - ma la percorribilità sarà ridotta, a senso unico alternato, con carreggiata ristretta e carico massimo fino a 28 tonnellate.

La viabilità, per giunta, non durerà molto, perché dal prossimo autunno e fino a data da destinarsi (probabilmente fine aprile 2018) la circolazione verrà nuovamente interrotta per dare il via all'intervento definitivo, che prevede la demolizione e ricostruzione della campata centrale. Insomma, un po' come la tela di Penelope: si monta di luglio, si smonta di ottobre, si demolisce a novembre e si ricostruisce ad aprile.

L'opera definitiva non è ancora certa in quanto il dirigente provinciale afferma che l'intervento è legato all'approvazione del bilancio dell'Ente ed all'arrivo di un incentivo economico da parte dello Stato.

Risulta assurdo - sottolineano gli attivisti - che un Ente al quale sono state eliminate competenze e che, da dichiarazioni propagandistiche, sembrava fosse stato soppresso, debba attendere finanziamenti statali per la riparazione di un ponte posizionato in un tratto di strada strategico per molte aziende, società e cittadini.

Ma le assurdità di questa vicenda non sono limitate a questo- proseguono dal meet up di Foiano - interessano anche la parte procedurale ed economica: 70.000 euro per un ripristino provvisorio limitato a due mesi, ed oltre 300.000 euro per l'intervento definitivo di ricostruzione di una campata lunga circa 15 metri e larga circa 4,00 metri, senza considerare le spese per progettazione, affidate al solito professionista esterno senza alcuna gara, altri costi per l'acquisto dei materiali ed eventuali varianti, sempre molto apprezzate.

In sintesi - concludono - il costo al metro lineare si aggira, senza variazioni, intorno a 30.000 euro. Omettendo qualsiasi forma di demagogia, da uno studio condotto qualche anno fa per l'autorità di vigilanza dei lavori pubblici, è stato rilevato che il costo di una strada con viadotto, larga 10 metri, oltre banchine, è stimato in circa 8.000 euro/metro.

Ai lettori ogni considerazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5S all'attacco sui lavori del ponte di Brolio: "E' fondamentale per aziende e cittadini. Tempi e spese assurdi"

ArezzoNotizie è in caricamento