menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fdi: "Grazie a Badiì, ma non è un candidato a sindaco condiviso per Civitella"

Lucacci commenta l'auto-candidatura di Badii a sindaco di Civitella in val di Chian

Alcuni giorni fa Fabio Badiì aveva ufficializzato la sua candidatura a sindaco per il centro destra a Civitella, ma a quando pare la coalizione non è unita su questo nome. È di oggi la presa di posizione di Fratelli d'Italia per voce del segretario provinciale Francesco Lucacci: "ringraziamo Badii per la sua disponibilità, ma non è un candidato condiviso da tutti a Civitella in Valdichiana".

Lucacci commenta così quella che definisce "l'auto-candidatura di Badii" a sindaco di Civitella in Valdichiana: "Spiace che il consigliere comunale Badii, già candidato di una lista unica di centro destra perdente alle scorse elezioni, abbia deciso di auto candidarsi a sindaco di Civitella in Val di Chiana senza consultarsi con il centro destra: questa è una candidatura autoreferenziale non condivisa nel centro destra intero. Oggi non è il momento di insistere su candidati che non paiono avere il plauso di buona parte dei cittadini di Civitella in Valdichiana, ma va individuato un percorso per trovare candidati nuovi, più efficaci e più graditi al territorio: è evidente che chi di fatto in questi cinque anni di opposizione si è dato da fare, è benvenuto a partecipare al progetto per una lista unica ampia e inclusiva, ma non è autocandidandosi che un soggetto possa rappresentare l'intero centrodestra della nuova sfida per la conquista del comune di Civitella in Valdichiana. Civitella non può ancora una volta avere per altri 5 anni un'amministrazione a targa Pd e serve un minimo di umiltà e di spirito di servizio se si vuol mettere in campo una alleanza vincente."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento