Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Casucci (Lega): "Le mani della criminalità sulla Toscana: la Dia lancia l’allarme. Focus sull’Aretino"

"Abbiamo deciso di redigere un'interrogazione in cui chiediamo se s’intendano approfondire le annotazioni della Dia"

"Sono decisamente preoccupanti i recenti dati diffusi dalla Direzione Distrettuale Antimafia in merito alle infiltrazioni criminali sul territorio toscano e riteniamo, dunque, doveroso che le Istituzioni valutino attentamente tale problematica". Così Marco Casucci, Consigliere regionale della Lega, commenta i dati e annuncia una interrogazione sulla delicata tematica.

“L’avvento della pandemia - prosegue il Consigliere - ha probabilmente, altresì, favorito il diffondersi di organizzazioni delinquenziali dedite alla gestione del racket della prostituzione, al traffico di rifiuti ed a quello di prodotti contraffatti. Nella zona di Arezzo, ad esempio-precisa l’esponente leghista-vi sono, principalmente, gruppi di provenienza balcanica e nigeriana che, spesso in sinergia con la criminalità locale, sono dediti al narcotraffico ed ai furti in genere. Insomma il quadro è sicuramente a tinte molto fosche e quindi abbiamo deciso di redigere un’interrogazione in cui chiediamo se, intanto, s’intendano approfondire le predette annotazioni della Dia, mettendo successivamente in campo, sentiti ovviamente gli organi statali competenti e le stesse vittime di queste azioni delittuose, determinate mirate azioni in concerto con gli Enti locali, per contrastare l’espandersi, in ambito toscano e nello specifico nella provincia di Arezzo, di questi gruppi che tendono a destabilizzare pericolosamente intere aree della nostra regione.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casucci (Lega): "Le mani della criminalità sulla Toscana: la Dia lancia l’allarme. Focus sull’Aretino"

ArezzoNotizie è in caricamento