"Lavoro interinale alla Asl. E i vincitori dei concorsi?"

Stefano Mugnai, capogruppo di Forza Italia in Regione, all'attacco sulle assunzioni Asl. Ci risiamo: con l’entrata in vigore delle normative europee sui turni di lavoro e soprattutto sui riposi obbligatori, la sanità ha bisogno di nuovo personale...

mugnai_stefano2

Stefano Mugnai, capogruppo di Forza Italia in Regione, all'attacco sulle assunzioni Asl.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Ci risiamo: con l’entrata in vigore delle normative europee sui turni di lavoro e soprattutto sui riposi obbligatori, la sanità ha bisogno di nuovo personale. Così la Asl Toscana Sud che fa? In assenza di graduatorie – assenza perché Estar nel luglio scorso le ha cancellate con una delibera-cimosa che ha mandato a ramengo le posizioni di migliaia di vincitori di concorso – ricorre al lavoro interinale. «Ma insomma: si può avere dalla Regione una parola certa e univoca e chiara e efficace rispetto alle sorti dei lavoratori che componevano quelle graduatorie, a cui più volte la giunta ha fornito rassicurazioni finora senza esito? E quante sono, e di quale tipologia, le unità di personale che si rendono necessarie alla Asl Toscana Sud con le nuove norme?» Sono in sostanza questi i quesiti con cui il Vicepresidente della Commissione sanità del Consiglio regionale Stefano Mugnai (capogruppo Forza Italia) torna alla carica nel tentativo di ottenere certezze dalla giunta regionale. Così, dopo il question time ancora da calendarizzare ma depositato la scorsa settimana, ecco una nuova interrogazione, stavolta a risposta scritta.

«Il punto è – spiega Mugnai – che le Asl hanno le loro esigenze e vogliamo capire quali siano, nel dettaglio, in termini di unità-lavoro. In questo caso, la Asl Toscana Sud parla di un investimento di 250mila euro nel primo semestre 2016, da modulare secondo l’effettivo utilizzo, per reclutamento di nuovo personale affidato all’agenzia Orienta Spa. La Asl fa il suo, e si richiama a un accordo-quadro con Estav Centro, si parla del 2014. Non solo, si riserva anche il diritto di recedere dal contratto con Orienta Spa “qualora Estar fornisca i nominativi per le assunzioni richieste mediante scorrimento delle proprie graduatorie”. E allora, santo cielo, che aspetta Estar? E perché? Chiarezza, chiarezza, chiarezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • "Addio Enrico", quell'amore per moto e calcetto. Il dolore di Palazzo del Pero: attesa per i funerali

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • "Mio fratello era buono e solare. Lo porterò con me in un tatuaggio"

  • Codice giallo per pioggia e temporali: l'elenco dei comuni aretini interessati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento