Politica

Lapidarium, 500 ingressi il primo giorno, si pensa già alla proroga. Lepri: "Orari ridotti e biglietto per la mostra in Fortezza"

Orari troppo ridotti e un prezzo del biglietto da pagare per vedere la mostra di Aceves. La Fortezza Medicea di Arezzo, adesso gestita dalla Fondazione cultura, al centro del dibattito nell'ultimo consiglio comunale. A segnalare alcuni casi il...

lapidarium3

Orari troppo ridotti e un prezzo del biglietto da pagare per vedere la mostra di Aceves.

La Fortezza Medicea di Arezzo, adesso gestita dalla Fondazione cultura, al centro del dibattito nell'ultimo consiglio comunale. A segnalare alcuni casi il consigliere Paolo Lepri del Movimento Cinque Stelle "ora la Fortezza è aperta dalle 10 alle 19 per la mostra di Aceves. Ma alle 18,30 di domenica, i cittadini che vi si sono recati ne hanno constatato la chiusura, oltre al pagamento di un biglietto di 3 euro. Le giornate si allungano, perché prevedere questo tipo di orario? Le mostre degli scorsi anni erano inoltre gratuite. Chi gestisce la biglietteria? Nei vari luoghi dove sono collocate le opere non ci sono targhe esplicative".

Una serie di problematiche che sono stati riscontrati dai cittadini che si sono affacciati in Fortezza, a partire dal giorno dell'inaugurazione sabato pomeriggio, quando dopo il taglio del nastro il cancello è stato richiuso.

A rispondere è stato direttamente il sindaco Alessandro Ghinelli, che ha la delega alla cultura: "Il soggetto che svolge il suddetto servizio è l'associazione dei carabinieri in pensione di Capolona. In una convenzione ad hoc sono stati concordati anche gli orari, vediamo se riusciamo a ridiscuterli. Per quanto riguarda il biglietto, esso viene staccato per la mostra di Aceves, quindi si paga solo l'ingresso al bastione della Diacciaia mentre la restante parte della Fortezza è a fruizione gratuita. Dopo i precedenti ad apertura libera per Themier e Riva, abbiamo pensato, anche in virtù del fatto che questa mostra è più costosa, di prevedere questo biglietto, popolare peraltro, di 3 euro. La filosofia è che gli eventi turistici dovranno portare a un rientro delle spese per permettere all'organizzazione di sostenersi. Le spiegazioni didascaliche delle singole opere sono pronte ma devono essere collocate, la cosa avverrà nei prossimi giorni."

Dal primo cittadino "il ringraziamento alla neonata Fondazione Guido d'Arezzo per lo sforzo compiuto. Il primo giorno abbiamo registrato 500 accessi, da qui a ottobre, periodo di durata previsto per la mostra, credo che ne avremo un bel numero. Se questo sarà il trend, penseremo di chiedere all'artista di lasciarci le sue opere fino al periodo natalizio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lapidarium, 500 ingressi il primo giorno, si pensa già alla proroga. Lepri: "Orari ridotti e biglietto per la mostra in Fortezza"

ArezzoNotizie è in caricamento