Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

La destra aretina in prima fila l'8 novembre a Bologna

L’Italia che non si riconosce in questa sinistra al governo della nazione, domenica 8 novembre sarà a Bologna. Anche la destra aretina sarà in prima fila alla manifestazione in Piazza Maggiore, lanciata in primis dalla Lega Nord. La delegazione...

macrì_francesco

L'Italia che non si riconosce in questa sinistra al governo della nazione, domenica 8 novembre sarà a Bologna. Anche la destra aretina sarà in prima fila alla manifestazione in Piazza Maggiore, lanciata in primis dalla Lega Nord. La delegazione sarà formata da sostenitori e da simpatizzanti di Giorgia Meloni e di Francesco Storace, con adesioni da tutta la nostra provincia.

"Fratelli d'Italia AN ha messo a punto l'organizzazione della partecipazione aretina in un'apposita riunione di partito a livello provinciale - dice Federico Dini, coordinatore di FdI AN - con l'obiettivo di qualificare numericamente il nostro contributo di presenze all'evento conclusivo della tre giorni Blocca Italia.".

Il costo della trasferta è di 15 euro e i pullman partiranno dal parcheggio del centro commerciale della Coop di Camucia alle 7,15 e dal parcheggio del Centro Affari alle 8,15. Il numero di telefono a cui rivolgersi per prenotarsi è il 340-3683460 .

"Dal nostro comune in cui Fratelli d'Italia AN Alleanza per Arezzo ha dato elettoralmente, e sta dando politicamente, la spallata al potere del PD nella realtà locale, non poteva mancare la nostra unione con tutto il centrodestra impegnato a mandare a casa Renzi", sottolinea il capogruppo di FdI al Consiglio comunale di Arezzo Francesco Macrì, anche a nome della consigliere Giovanna Carlettini.

"E' un appuntamento al quale non mancare nel segno del nostro rapporto privilegiato con Salvini, la Lega Nord e con l'obiettivo di creare un fronte sovranista sempre più vasto", aggiungono Cristiano Romani e Roberto Severi de La Destra, in sintonia con Francesco Lucacci della componente civica di Fdi AN Alleanza per Arezzo, per il quale "la capacità di mobilitare una delegazione numericamente rappresentativa del peso che la destra ha nella nostra provincia è significativo anche nella prospettiva delle prossime amministrative nei comuni della nostra provincia".

"Tante e ciascuna importante le motivazioni per esserci a Bologna" - chiosa Federico Dini.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La destra aretina in prima fila l'8 novembre a Bologna

ArezzoNotizie è in caricamento