La candidata Nisini all'attacco sulla sicurezza: "Preoccupati per escalation illegalità ad Arezzo"

"Siamo preoccupati per l'escalation di illegalità che i cittadini stanno vivendo sul territorio. Purtroppo questo è il frutto delle politiche dei governi di sinistra sul tema della sicurezza, con decreti svuota carceri e depenalizzazioni di vari...

nisini-tiziana3

"Siamo preoccupati per l'escalation di illegalità che i cittadini stanno vivendo sul territorio. Purtroppo questo è il frutto delle politiche dei governi di sinistra sul tema della sicurezza, con decreti svuota carceri e depenalizzazioni di vari reati, per non parlare dei tagli lineari al comparto avvenuti negli ultimi anni. Non appena saremo al Governo del Paese, come Lega ci prendiamo l' impegno preciso di destinare maggiori risorse per il controllo del territorio."

La candidata della Lega Nord nel collegio uninominale al Senato Tiziana Nisini, passa all'attacco su un tema cardine del suo partito, quello della sicurezza. Nisini per il Senato se la vedrà tra gli altri con Riccardo Nencini del Pd, segretario nazionale del Psi.

Nisini punta il dito sulle politiche del governo in tema sicurezza nel commentare gli ultimi episodi di furti accaduti nell'hinterland aretino che hanno coinvolto le frazioni di Venere, di Petrognano e di Campoluci, l'ultimo eclatante colpo con un bottino da 300mila euro nella casa di un importante notaio aretino.

Tiziana Nisini è anche assessore della giunta Ghinelli, originaria di Poggibonsi dove tuttora vive e lavora in un istituto di credito, si occupa da quasi tre anni di politiche per la casa, pari opportunità, provveditorato, patrimonio e da qualche mese ha ereditato da Lucia Tanti le politiche giovanili e dello sport.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul tema della sicurezza è consapevole dei limiti che hanno le polizie municipali in tema di sicurezza:

"Purtroppo le forze di polizia locale a disposizione del Comune, nonostante il massimo impegno dei nostri operatori, non consentono numericamente di pattugliare il territorio 24 ore su 24, viste anche le esigue risorse a disposizione dell'amministrazione comunale per l'assunzione di nuovo personale. Colgo l'occasione per chiedere al Comandante dei Carabinieri e al Questore di Arezzo un incontro per parlare di sicurezza e per capire quali siano le carenze a cui dal Governo dovremmo sopperire per garantire ai cittadini maggiore sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento