La Camera dei Deputati ha approvato il testo di legge contro bullismo e cyberbullismo, Donati: "Colmato un vuoto normativo"

La Camera dei Deputati ha approvato il testo di legge per contrastare bullismo e cyberbullismo: «È una legge – sottolinea l’onorevole aretino Marco Donati – che colmerà un vuoto normativo». Se sarà approvata in via definitiva dal Senato...

bullismo

La Camera dei Deputati ha approvato il testo di legge per contrastare bullismo e cyberbullismo: «È una legge – sottolinea l’onorevole aretino Marco Donati – che colmerà un vuoto normativo». Se sarà approvata in via definitiva dal Senato, verrà istituito presso la Presidenza del Consiglio un tavolo tecnico che dovrà predisporre un piano di azione integrato per il contrasto e la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo, nel rispetto delle disposizioni dell’Unione Europea in materia, nonché realizzare un sistema di raccolta dati per monitorare il fenomeno e la sua evoluzione.

Il testo prevede che chiunque sia vittima di cyberbullismo, anche minore, potrà chiedere al gestore del sito internet, del social media o del servizio di messaggistica di oscurare, rimuovere o bloccare i dati personali diffusi in rete. Sarà, inoltre, rafforzata l’attuale aggravante per gli atti persecutori online specificandone meglio i contorni. Lo stalker informatico sarà punito con la reclusione da 1 a 6 anni e analoga pena varrà se il reato è commesso con scambio di identità, divulgazione di dati sensibili, diffusione di registrazioni di fatti di violenza o minaccia. In caso di condanna scatta la confisca obbligatoria di cellulari, tablet o pc.

Alle scuole sarà demandata la promozione dell’educazione all’uso consapevole della rete Internet e ai diritti e doveri derivanti dal suo utilizzo. In ogni istituto tra i docenti sarà individuato un referente per le iniziative contro il bullismo e il cyberbullismo, che coordinerà le diverse iniziative di prevenzione e contrasto dei fenomeni, anche collaborando con la Polizia postale e le associazioni giovanili presenti sul territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, per atti di bullismo che non costituiscano reati procedibili d’ufficio, il questore potrà convocare il responsabile ammonendolo oralmente e invitandolo a tenere una condotta conforme alla legge, se minorenne il questore convoca con l’interessato almeno un genitore: «Con questa legge – conclude Donati – faremo un passo avanti nella prevenzione al bullismo e al cyberbullismo. Adesso, quindi, non resta che attendere il sì definitivo del Senato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento