Italia Unica Arezzo: Luca Scateni responsabile del tesseramento

Italia Unica è una realtà attiva e dinamica, al lavoro per radicarsi nel territorio aretino. Nei giorni scorsi, per la precisione il 1 luglio, Luca Scateni è stato nominato Responsabile del Tesseramento a livello provinciale. Uno dei tanti passi...

Italia Unica è una realtà attiva e dinamica, al lavoro per radicarsi nel territorio aretino. Nei giorni scorsi, per la precisione il 1 luglio, Luca Scateni è stato nominato Responsabile del Tesseramento a livello provinciale. Uno dei tanti passi necessari per far crescere il partito. Non a caso, quella aretina è stata la prima sede di Italia Unica ad essere inaugurata a livello nazionale. Era il 23 giugno 2014. Da Arezzo parte, dunque, un nuovo modo di intendere la politica.

riconoscono negli ideali liberali e popolari, interessate a una realtà nuova che non urla e non si dimostra "contro". La parola chiave è "Insieme" e insieme andremo avanti. Ringrazio pertanto quanti hanno deciso di "metterci la faccia", dimostrando che, nel nostro Paese, l'impegno politico non è decisamente passato di moda». riconoscono negli ideali liberali e popolari, interessate a una realtà nuova che non urla e non si dimostra "contro". La parola chiave è "Insieme" e insieme andremo avanti. Ringrazio pertanto quanti hanno deciso di "metterci la faccia", dimostrando che, nel nostro Paese, l'impegno politico non è decisamente passato di moda». ”Essere Responsabile del tesseramento non vuole essere solo mera indigestione di iscritti. Il partito deve farsi conoscere, deve dare fiato alle sue forze più giovani – commenta Luca Scateni - Io mi riconosco negli ideali liberali e popolari di Italia Unica, interessato a una realtà nuova che non urla e non si dimostra "contro". La parola chiave è "Insieme" e insieme andremo avanti. Io ho deciso di "metterci la faccia", dimostrando che nel nostro Paese l'impegno politico non è passato di moda. Abbiamo un’importante scadenza tra metà settembre e i primi di ottobre: dobbiamo arrivare a tale periodo pronti, con idee e progetti realizzabili in un arco temporale umano.

A tale proposito, con un altro membro del Coordinamento Provinciale, abbiamo pronti progetti su riconversione industriale, trattamento dei rifiuti e cultura. Occorre, allora, coinvolgere la gente, le Associazioni di Categoria e le Amministrazioni Locali. Proprio alle Associazioni di Categoria è rivolto il mio messaggio. In particolare mi rivolgo a Giordana Giordini, Presidente di Confindustria Orafi Toscana Sud e all’amico Ferrer Vannetti, Presidente Confartigianato Imprese Arezzo. Con loro dobbiamo parlare di progetti e di idee per la nostra Provincia e per presentare, nei dettagli, il programma di Italia Unica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • Neve e vento forte: è codice giallo in provincia di Arezzo. L'elenco dei comuni interessati

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento