rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica Giotto / Via Antonio Gramsci, 7

Il partito di Paragone ad Arezzo: "Diamo un calcio al green pass". Sostegno ai gestori della piscina

Domenica 27 febbraio manifestazione di Italexit davanti alla piscina comunale preceduta da una partita di calcio

Sulla questione della piscina comunale di Arezzo, interviene Italexit, il partito di Gianluigi Paragone. La struttura sportiva è chiusa da oltre un mese a seguito delle posizioni no greess pass del gestore che hanno portato - tra l'altro - a sei multe prima della serrata. L'ultima puntata della telenovela - riapertura sì, riapertua no - si è consumata ieri, con la nota del Comune in cui si dà conto di un incontro avvenuto tra amministrazione, sindaco Ghinelli e assessore allo sport Scapecchi, e il gestore del Centro Sport Chimera, Valter Magara. Ci sarebbe stata una schiarita, con tanto di intesa sul controllo del green pass (da affidare a una delle società sportive che gravitano attorno alla struttura) e sulle misure per tamponare le difficoltà economiche in cui versa il Centro Sport, in perdita nel 2021 a seguito della pandemia.

La mossa di Italexit

Il partito di Paragone, nato dopo che il fondatore ha lasciato il Movimento 5 Stelle, ha sposato la causa no green pass. E ad Arezzo si ha deciso di promuovere per domenica 27 febbraio 2022 alle 11,30 un evento "contro tutte le discriminazioni, in particolare contro quella che impedisce il libero accesso allo sport, simbolo di vera inclusione se aperto a tutti". Una manifestazione che arriva proprio a seguito della chiusura della piscina comunale. Su cui Italexit ha una posizione chiara: "Dopo i gravi fatti avvenuti all'impianto sportivo di nuoto di Arezzo, non può assistere senza reagire nel vedere represse le libertà ed i diritti costituzionali di cittadini che praticano uno sport". L'appuntamento è all'impianto sportivo di calcio in Via Baden Powell area Villaggio Dante: "scenderanno in campo rappresentative giovanili di Arezzo e Santa Croce sull'Arno con lo slogan 'Diamo un calcio al green pass'", dicono gli organizzatori. Non solo. "Alle 15,30 è prevista una manifestazione di protesta in via Gramsci 7 (davanti alla piscina, nda) per la revoca immediata dell'ordinanza di chiusura del Centro sportivo di nuoto Chimera". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il partito di Paragone ad Arezzo: "Diamo un calcio al green pass". Sostegno ai gestori della piscina

ArezzoNotizie è in caricamento