menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Felice Maurizio D’Ettore e Stefano Mugnai

Felice Maurizio D’Ettore e Stefano Mugnai

Istruzione e precari. Forza Italia: "Il governo mantenga gli impegni"

I deputati hanno presentato su questo tema un'interrogazione in Commissione Cultura al ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca Marco Bussetti

"Il governo mantenga gli impegni presi". A sollecitare un intervento sono gli onorevoli azzurri di Forza Italia, Felice Maurizio D’Ettore, Valentina Aprea e Stefano Mugnai che, in vista dell'avvio del nuovo anno scolastico, chiedono delle misure efficaci per ridurre il precariato nella scuola.

"All'inizio del prossimo anno scolastico il sistema dell’istruzione dovrà nuovamente confrontarsi con la carenza di docenti di ruolo e i docenti precari dovranno nuovamente affrontare l'incognita del precariato. Abbiamo chiesto al governo se intenda o meno dare seguito, e in quali tempi, all’intesa raggiunta lo scorso 24 aprile con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali per porre rimedio a quei problemi che affliggono ormai da anni il mondo dell’istruzione”.

I deputati hanno presentato su questo tema un'interrogazione in Commissione Cultura al ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca Marco Bussetti.

“Ad oggi – sottolineano - ancora nulla è stato fatto. Il governo non ha adottato alcuna iniziativa in sede parlamentare e non ha dato quindi seguito a quanto ulteriormente concordato nell’incontro dell’11 giugno scorso con i sindacati. In quella sede era stato convenuto un intervento a livello parlamentare da attuare anche tramite un emendamento da inserire nel primo veicolo legislativo utile volto ad istituire percorsi abilitanti speciali da attivare, una tantum, entro e non oltre il 2019 e una procedura selettiva per la stabilizzazione, entrambi riservati a personale con esperienza di servizio di almeno 3 anni negli ultimi otto anni. Ci auguriamo che il governo non intenda perdere altro tempo su un tema tanto importante come quello della  scuola e della formazione dei nostri giovani. Per tali ragioni, abbiamo anche insistito con il sottosegretario Giuliano affinché l'esecutivo dia risposte immediate ed indichi con certezza i termini per la presentazione in Parlamento di una proposta normativa in materia, prima dell'inizio del prossimo anno scolastico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Zecchino d’Oro: aperti i casting online per la Toscana

  • Gossip Style

    Estate 2021, la moda delle perline colorate

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento